×

Primo caso di variante Omicron in Alto Adige: è una donna tornata dal Sudafrica

Primo caso di variante Omicron in Alto Adige, è una donna tornata dal Sudafrica: era risultata negativa a Città del Capo ma sul volo c'era un positivo

In Alto Adige individuato il primo caso di variante Omicron del Covid

È stato isolato il primo caso di variante Omicron in Alto Adige: si tratta di una donna vaccinata tornata dal Sudafrica e risultata negativa sia alla partenza che all’arrivo dal suo viaggio: ora è in isolamento con sintomi lievi. La donna risiede nel Burgraviato, vale a dire nella zona altoatesina che gravita intorno a Merano, ed era tornata dal Sudafrica a fine novembre.

C’è un primo caso di Omicron in Alto Adige: contagio sul volo Capetown-Monaco

A Città del Capo, prima di partire, si era sottoposta a tampone, risultando negativa al coronavirus, così come all’arrivo a Monaco, da cui aveva raggiunto l’Italia. I problema è sorto dopo, quando le autorità sanitarie hanno informato della presenza di un caso covid non specificato a bordo del suo volo. A quel punto gli organi sanitari italiani le hanno fatto un terzo tampone Pcr che ha dato esito positivo.

L’esito del sequenziamento immediato: primo caso di Omicron in Alto Adige

Si è passati immediatamente al sequenziamento presso il Laboratorio Aziendale di Microbiologia e Virologia e si è accertato che si, la donna era positiva alla variante Omicron del Covid. La donna si trova in isolamento ed “ha riferito sintomi lievi, mentre il suo solo contatto stretto, peraltro asintomatico“, è in quarantena in attesa del Pcr anche per lui.

Tutti i tamponi Pcr positivi sequenziati e c’è il primo caso di Omicron in Alto Adige

In virtù della maggior velocità di propagazione della Omicron i protocolli di sorveglianza e monitoraggio vengono effettuati con il sequenziamento di tutti i tamponi Pcr positivi di viaggiatori di ritorno da aree a rischio. Basta una segnalazione con motivo di sospetto.

Contents.media
Ultima ora