Prince: curiosità sul cantautore statunitense
Prince: curiosità sul cantautore statunitense
Musicisti

Prince: curiosità sul cantautore statunitense

Prince

Ecco alcune curiosità sul cantautore statunitense

Nel settore musicale alcuni interpreti hanno lasciato una forte impronta, al punto da essere considerati delle vere e proprie icone. Tra questi vi è certamente Prince. Un artista eclettico, poliedrico, capace di dare un’impronta personale alle sue opere, uniche e inconfondibili. In perfetta libertà e autonomia si occupava di ogni minimo particolare, dalla stesura dei brani agli arrangiamenti, fino al comparto produttivo.

Prince cantante

Prince è il nome d’arte di Prince Rogers Nelson, nato a Minneapolis il 7 giugno 1958, da Lohn Lewis Nelson e Mattie Della, afro-americani originari della Luisiana. L’estro di Prince nel campo musicale è uscito fuori ben presto, inculcato dai genitori nei primissimi anni di vita. La madre è una cantante jazz, il padre compositore e pianista. A soli 7 anni scrive la sua prima canzone, Funk Machine, con l’ausilio del piano di suo padre.

Il suo primo album, intitolato For You, viene inciso con la Warner Bros nel 1978. Si tratta di un lavoro, scritto, prodotto e suonato in autonomia.

Il suo stile musicale si ispira ad artisti del calibro di Stevie Wonder, Lames Brown, Frank Zappa e Jili Hendrix. Spazia dal rock, al funk e al pop. Non mancano influenza dalla musica dance e psichedelica. Tra i maggiori riconoscimenti ricevuti nel corso della propria carriera vi il Premio Oscar alla migliore colonna sonora, per una composizione originale, con il film Purple Rain, nel 1985. L’opera, diretta da Albert Magnoli, vede la partecipazione dello stesso Prince nel ruolo de protagonista The Kid. Ha incassato negli Stati Uniti oltre 65 milioni di dollari; più di 80 nel resto del mondo.

Morte Prince

Prince viene trovato privo di vita la mattina del 21 aprile 2016, all’interno di un ascensore del complesso di Paisley Park, nel quale risiedeva. La causa del decesso è un’overdose accidentale da Fentanyl, un antidolorifico utilizzato per curare i dolori causati da artrosi, neuopatia, neoplasia. I suoi funerali si sono svolti in forma privata presso la Sala del Regno dei Testimoni di Geova, dei quale era un adepto dal 2001.

Il sito web TMZ, che tratta prevalentemente di gossip, riporta la notizia di un trattamento, chiamato volgarmente save shot, necessario per curare l’overdose da oppiacei, eseguito una settimana prima della morte.

Curiosità

  • Numerosi gli pseudonimi utilizzati nel corso della carriera. Il primo nome d’arte è stato Joey Coco, nel 1980, seguito da Jamie Starr, The Starr Comany, Alexander Nevermind, Chrstofer, Tafkap, Theb Artist.
  • Il suo soprannome, folleto di Minneapolis, era dovuto all’altezza di 1,58 metri
  • Praticava baseball, basket e football americano presso la Central High Schoole la Bryant Junio High. La passione per lo sport non si placa con il passare degli anni, soprattutto riguardo la pallacanestro, sia al college che come semplice hobby.
  • Purple Rain è il singolo di maggior successo. La rivista musicale Rolling Stone la pone al 143 esimo posto su 500 tra le più belle canzoni di tutti i tempi.
  • Secondo la classifica periodico statunitense dei 100 migliori artisti, Prince si trova al 27 esimo posto.
  • Il sequel di Purple Rain, Graffiti Bridge, del 1990, con Prince sempre nel ruolo del protagonista e autore dell’omonima colonna sonora, non ha avuto il successo sperato.

    Cinque le candidature per i Razzie Awards, i poco ambiti premi che determinano i peggiori interpreti della stagione cinematografica statunitense: Peggior Regista, Peggior Attore, Peggior Film, Peggior Sceneggiatura, Peggior Esordiente.

  • Graffiti Bridge è stato un tale insuccesso da non essere programmato nelle sale cinematografiche italiane.
  • Vegano dal 1990, viene eletto nel 2006 dalla Peta, ovvero l’associazione animalista internazionale, vegano più sexy del mondo.
  • Tra i suoi colori preferiti, presenti nei suoi abiti bizzarri e particolari, vi erano il rosa, il lilla e il rosso.
  • Freddie Mercury, frontman dei Queen, era un suo grandissimo fan.
  • Era un grande tifoso dei Minnesota Vikings, Squadra partecipante aalla NFL, il campionato di football americano.
  • La sorellastra, Lorna, avuta dalla madre dopo il divorzio, lo accusa di aver rubato il testo di U Got The Look. La causa vienevinta da Prince.
  • Numerose le love story con donne dello show businnes americano, tra le quali Apollonia Kotero, Vanity, Sheena Easton, Madonna e Kim Basinger.
  • Da Mayte Garcia ha avuto un figlio, nel 1996, deceduto pochi giorni dopo il parto.
  • Nel 2001 sposa l’italo canadese Emanuela Testolini, dalla quale divorzia nel 2006.
  • Nel corso degli ani 80 era solito raccontare storie fittizie riguardo l’infanzia e alcuni particolari della sua vita privata.

    Ha dichiarato di avere lontane origini italiane.

  • Nella seconda parte del 2016, anno della morte dell’artista, i suoi album subiscono un forte incremento di vendite. Con oltre 7 milioni di copie raggiunge postumo la vetta nelle classifiche di vendite negli Usa.
© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche