Professione Fundraiser: dalla formazione al lavoro | Notizie.it
Professione Fundraiser: dalla formazione al lavoro
Cronaca

Professione Fundraiser: dalla formazione al lavoro


Quella del fundraiser è da considerarsi una professione giovane e in continua crescita, nell’ultimo decennio si è decisamente moltiplicato il numero di corsi di laurea universitari e post universitari per la formazione di una figura professionale così importante soprattutto nell’ambito della cooperazione e delle Organizzazioni non governative.
In ambito universitario, i corsi di laurea triennale sono in grado di offrire una formazione più generica, rivolta in generale alla Cooperazione e allo sviluppo internazionale, mentre con l’accesso ai corsi di laurea specialistica e ai master, è possibile aumentare il livello di specializzazione e acquisire una conoscenza più approfondita.

Oltre ai principali corsi di studio, si è assistito alla creazione e alla nascita di scuole dedicate esclusivamente alla formazione di fundraiser, come ad esempio la “Scuola di fundraising di Roma”, nata nel 2004 grazie all’iniziativa di un gruppo di professionisti nel campo del fundraising e di dirigenti di organizzazioni non profit. La scuola presenta una serie di corsi, laboratori e workshop suddivisi in base al livello di approfondimento:
– corsi base: dedicati a coloro che hanno intenzione di lavorare nel mondo della raccolta fondi, agli studenti universitari laureandi o laureati, che non hanno nessuna esperienza concreta e che vogliono approfondire la propria consocenza
– corsi specialistici: rivolti a chi già lavora nel settore del fundraising, o che comunque possiede già una conoscenza basilare dei principi della raccolta fondi
– corsi di management: corsi approfonditi e specializzati in specifici argomenti
– settoriali: si tratta di corsi rivolti a particolari settori della raccolta fondi

Una formazione professionale completa è indispensabile per poter intraprendere la carriera di fundraiser e per poter accedere al mondo del lavoro, nel quale sarà poi richiesta costantemente una preparazione aggiornata e all’altezza di ogni esigenza.

Il modo migliore per dare inizio alla propria crescita professionale è di consultare siti dedicati agli annunci di lavoro no profit, come ad esempio Vita e VIS, nei quali è possibile trovare una serie di offerte di lavoro, di stage e di formazione professionale.

Il lavoro del fundraiser prevede un percorso di formazione lungo e molto articolato, ma soprattutto si tratta di una professione che richiede aggiornamenti e approfondimenti costanti, al fine di essere sempre preparati ai cambiamenti di un mondo in continua evoluzione e sviluppo come quello della cooperazione internazionale.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche