×

Professori e poliziotti che vogliono aggirare l’obbligo vaccinale: “Lavorerò in nero”

L'obbligo vaccinale per professori e poliziotti scatterà il 15 dicembre, ma non tutti sono d'accordo. Alcuni sono disposti proprio a tutto per evitarlo

polizia

L’obbligo vaccinale per professori e poliziotti scatterà il 15 dicembre, ma non tutti sono d’accordo. Alcuni sono disposti proprio a tutto per evitarlo.

Obbligo vaccinale per professori e poliziotti al via dal 15 dicembre: il decreto

Come sappiamo il governo Draghi ha annunciato l’obbligo vaccinale per insegnanti e forze dell’ordine.

L’obbligo scatterà dal prossimo 15 dicembre e sarà esteso alla polizia, ai carabinieri, alla Guardia di Finanza, ai militari, ai vigili del fuoco e agli operatori delle scuole. Circa due milioni di lavoratori italiani dovranno adeguarsi pena la sospensione dal lavoro e dallo stipendio. 

Obbligo vaccinale per professori e poliziotti al via dal 15 dicembre: qualcuno non si vaccinerà

Come riportato da ‘La Repubblica’ alcuni di questi lavoratori non sono disposti a vaccinarsi e sono pronti ad utilizzare ogni stratagemma pur di evitarlo.

Ada Mancinoni, docente di Matematica in una scuola media di Lanciano, ha spiegato: “Cercherò di temporeggiare. Questo vaccino non mi dà garanzie di sicurezza ed efficacia, sono pronta a rimanere senza stipendio, almeno per un po’. Ma confido nel ricorso presentato dal sindacato Anief.”

Obbligo vaccinale per professori e poliziotti al via dal 15 dicembre: i numeri

Ad oggi tra professori e personale non docente i non vaccinati nella scuola sono 60-70 mila, ovvero il 6% del totale.

Tra di lor qualcuno afferma di voler :“Andare a pulire le scale” pur di non vaccinarsi. Anche alcuni poliziotti sembrano avere intenzioni simili: “Farò il muratore o il manovale in nero. Da uomo di legge passerò dall’altra parte della barricata. Devo riempire il piatto dei miei figli.”

Contents.media
Ultima ora