×

Proroga della sospensione dei mutui per il decreto Sostegni bis: fino a quando e chi ne ha

Nel provvedimento c'è anche la garanzia statale per i giovani che acquistano la prima casa. Vediamo nei dettagli.

Sostegni bis: sto rate dei mutui 2021

Grazie all’approvazione del decreto Sostegni Bis, arriva una buona notizia per le rate dei mutui: estesa fino alla fine del 2021 la sospensione dei finanziamenti per l’acquisto delle case. Sembra, inoltre, che ci siano novità anche per le misure per la garanzia statale a favore dell’acquisto della prima casa per gli under 36.

Tuttavia, è importante dire fin da subito che tale sospensione non scatta in automatico: essa va, infatti, sempre richiesta dall’interessato e che, alla lunga, le rate congelate determinano un aumento degli interessi da corrispondere.

Sostegni bis, stop alle rate dei mutui 2021 fino a fine anno 

La posticipazione è stata introdotta dal decreto Sostegni bis: il rinvio dà la possibilità di accedere al Fondo Gasparrini fino a fine anno, istituito con il decreto legge Cura Italia del 17 marzo 2020, con l’obiettivo di aiutare le famiglie in difficoltà nel pagare il mutuo.

Ricordiamo che durante la pandemia il ricorso al fondo era stato esteso anche ai lavoratori autonomi. Attualmente il decreto Sostegni bis ha previsto una proroga fino al 31 dicembre 2021. Come già accennato pocanzi, la sospensione non viene estesa in automatico a chi è già stata concessa, ma è necessario fare una nuova richiesta.

Sostegni bis, stop alle rate dei mutui 2021 fino a fine anno: i beneficiari

In primis la sospensione può durare fino a 18 mesi, ma chi può beneficiarne? Le categorie interessate sono le seguenti:

  • lavoratori subordinati o atipici che sono rimasti disoccupati
  • chi ha subito una sospensione o una riduzione dell’orario di lavoro per almeno un mese
  • liberi professionisti e lavoratori autonomi, inclusi artigiani e commercianti, che hanno avuto una riduzione del fatturato causa Covid
  • chi già fruisce del Fondo di garanzia
  • le cooperative edilizie a proprietà indivisa
  • chi ha già beneficiato di 18 mesi o di due periodi di sospensione, a patto che sia stato ripreso, regolarmente e per almeno 3 mesi, il pagamento delle rate
  • quando intercorre la morte dell’intestatario del mutuo o l’invalidità civile di almeno l’80%

Sostegni bis, stop alle rate dei mutui 2021 fino a fine anno: al sospensione dei finanziamenti per causa Covid

In merito alla notizia, si è espresso pure Antonio Deledda, direttore Credit Bureau Services di Crif, che al Sole 24 Ore dice:

“La dinamica dei redditi e le prospettive non positive del mercato del lavoro potrebbero incidere in modo negativo sulla capacità di riprendere il pagamento delle rate al termine del periodo di sospensione”.

Inoltre, mostra alcuni dati interessanti: finora solo il 3,6% del totale di contratti rateali risulta sospeso. Tale operazione ha portato in media a un’interruzione dei pagamenti di 744 euro a rata, con un importo residuo, quindi, da estinguere di circa 107mila euro.

Contents.media
Ultima ora