×

Proteste in Francia contro il green pass obbligatorio, manifestazioni e scontri con la polizia

Migliaia di persone in Francia hanno partecipato a proteste e manifestazioni contro le nuove misure sul green pass introdotte dal governo.

Green pass proteste Francia

Mentre da una parte migliaia di cittadini hanno prenotato la vaccinazione dopo l’obbligo di green pass imposto da Macron per accedere a diverse attività e trasporti, dall’altra nelle piazze della Francia si susseguono proteste e manifestazioni contro questa misura.

Sarebbero circa 20 mila le persone che vi hanno preso parte dando vita anche a scontri con le forze dell’ordine.

Proteste in Francia contro il green pass

Nel giorno della festa nazionale in cu si commemora la Festa della Federazione del 1790 (il 14 luglio), gruppi di manifestanti novax si sono ritrovati in piazza per opporsi a quella che definiscono una “dittatura sanitaria” imposta dal governo e un obbligo di vaccino mascherato.

Le manifestazioni si sono susseguite tanto a Parigi quanto nelle altre grandi città come Lione, Tolosa, Montpellier e Marsiglia. Nessuna delle iniziative, 53 in totale, sembra abbia avuto l’adesione di partiti politici ma in molte piazze si sono nuovamente visti i gilet gialli, il gruppo molto eterogeneo che racchiude diverse anime al suo interno tutte accomunate dall’opposizione alle politiche governative.

Proteste in Francia contro il green pass: scontri e tensioni

Non sono mancati nel corso delle proteste scontri e tensioni con le forze dell’ordine, anche perché quasi tutte non erano autorizzate. Gli animi più agitati sono stati quelli dei manifestanti a Parigi, Lione e Annecy. Nella capitale gli agenti di Polizia sono anche ricorsi a gas lacrimogeni per disperdere la folla che da Place de la République ha risalito Boulevard Saint-Martin.

Slogan ripetuto durante tutto il corteo è stato la parola “libertà” insieme a “dittatura sanitaria”.

Alcuni manifestanti hanno anche eretto barricate in strada e incendiato cassonetti. Anche a Lione la Polizia ha sparato lacrimogeni per contenere la manifestazione composta per lo più da giovani, circa 1.400 secondo la prefettura, e impedito l’accesso alle vie dello shopping.

Ad Annecy invece un gruppo di cittadini ha forzato il portone della prefettura protestando nel cortile.

Proteste in Francia contro il green pass: la misura

La misura contro cui stanno protestando migliaia di cittadini prevede l’obbligo, a partire da agosto, di possedere il green pass per poter accedere a caffè, ristoranti, centri commerciali ma anche aerei, treni, pullman di lunga percorrenza e strutture mediche della Francia. Previsto invece già dal 21 luglio l’obbligo per entrare nei cinema, nei teatri e in altri luoghi culturali.

Contents.media
Ultima ora