Pubblicità sessista, scandalo contro testata israeliana - Notizie.it
Pubblicità sessista, scandalo contro testata israeliana
Esteri

Pubblicità sessista, scandalo contro testata israeliana

Critiche pesanti sono piovute sul quotidiano più antico di Israele, Ha’aretz che ha prodotto uno spot il cui contenuto è stato definito sessista e pornografico. La trovata pubblicitaria, pensata per il lancio del nuovo sito web della testata, mostra due ragazzi che fanno sesso sotto le lenzuola. O almeno ci provano dal momento che il ragazzo, visivilmente scocciato, tenta ogni posizione del Kamasutra ma senza successo; non riesce infatti a distogliere la mente sul vecchio sito del giornale, datato e ormai privo di ogni attrattiva. La polemica è nata per il ruolo di ‘oggetto’ e senza voce, assegnato alla ragazza.

Una lettera è stata inviata dalla portavoce del Knesset, Pnina Tamano-Shata con l’esplicita richiesta di rimuovere il video e, all’editore, di esprimere “tolleranza zero verso queste bieche manifestazioni di sessismo”. Lo scandalo è scoppiato anche all’interno della redazione stessa, espresso con un comunicato: “Il quotidiano di cui noi tutti andavamo orgogliosi ha scelto di sponsorizzarsi attraverso uno degli spot più deprecabili e sessisti visti di recente, che sfrutta contenuti pornografici per attirare un target più giovane.

Ci vergogniamo di lavorare per un giornale che mette in vetrina una donna muta come fosse un oggetto sessuale”.

http://www.youtube.com/watch?v=7rAqFbW1M8I

2 Commenti su Pubblicità sessista, scandalo contro testata israeliana

  1. E' sessismo quando non si da scelta alla donna. Se una donna, come un uomo, si vuole mostrare per la propria bellezza o per qualunque altra qualità che non riguardi l'intelletto è doveroso per lo stato permetterglielo, esattamente come viene permesso all'uomo. Questo spot non è sessista ma ironico, cosa molto diversa.

  2. Pensare che le donne debbano essere protette da questo genere di cose è la più grossa forma di sessismo esistente

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche