×

Puglia: Cosimo Damiano Bologna è stato ucciso di botte per difendere una sua amica da uno stalker

Erano a prendere un caffè al bar, quando Cosimo Damiano Bologna ha dovuto difendere la sua amica da uno stalker. Cosimo è morto dopo 15 giorni di agonia

Cosimo Damiano Bologna

Cosimo Damiano Bologna, questo è il nome dell’uomo che in Puglia, in provincia di Barletta-Andria-Trani, è stato pestato a morte per difendere la sua amica da uno stalker.

La dinamica dell’aggressione a Cosimo Damiano Bologna

La vittima, 50enne, si trovava in un bar di Canosa di Puglia con la sua amica a prendere un caffè.

Improvvisamente al bar si è palesato lo stalker della sua amica ed ha iniziato ad inveire contro la donna insultandola. Non contento lo stalker ha aggredito fisicamente Cosimo Damiano Bologna lasciandolo agonizzante al suolo completamente insanguinato e senza sensi.

La morte di Cosimo Damiano Bologna

È stato immediato l’intervento del 118 che ha trasportato la vittima al pronto soccorso. Purtroppo però, dopo due settimane di agonia in ospedale Cosimo Damiano Bologna non ce l’ha fatta ed è morto per le lesioni causate dal brutale pestaggio.

Lo stalker oltre a dover rispondere di condotta persecutoria e di lesioni gravi, ora dovrà rispondere del reato di omicidio preterintenzionale.

Canosa di Puglia Ricorda Cosimo Damiano Bologna

La notizia della morte di Cosimo Damiano Bologna ha sconvolto la comunità di Canosa di Puglia. Sono stati molti i messaggi di cordoglio di amici e parenti. Anche il primo cittadino ha voluto dedicare un pensiero alla vittima con queste parole: “L’esempio di coraggio di chi è intervenuto in difesa di una donna si è trasformato in tragedia e purtroppo Canosa piange una giovane vita spezzata da un gesto di brutale violenza che si fa fatica a comprendere ma che dobbiamo unanimemente condannare“.

Contents.media
Ultima ora