Pulsossimetro: a cosa serve e come leggerlo
Pulsossimetro: a cosa serve e come leggerlo
Wellness

Pulsossimetro: a cosa serve e come leggerlo

Pulsossimetro
Pulsossimetro: a cosa serve e come leggerlo

Il pulsossimetro è un comodo strumento molto utile nella vostra quotidianità. Andiamo a capire a cosa serve e come leggerlo correttamente.

Il pulsossimetro è indispensabile per chi deve controllare spesso il livello di emoglobina satura di ossigeno o semplicemente, per valutare il proprio stato di forma fisica. E’ un comodo strumento che potrà aiutarvi nella vostra quotidianità. Andiamo a capire come leggerlo correttamente e dove è possibile acquistarlo.

Misuratore ossigeno

L’ossimetro, conosciuto anche come saturimetro o pulsossimetro, è uno strumento per misurare la percentuale di emoglobina satura di ossigeno rispetto all’emoglobina del corpo. Questo strumento sarà anche in grado di fornirvi ulteriori parametri, tra i quali la frequenza dei battiti del cuore, i dati su curva plestimografica e indice di perfusione. Consiste in un piccolo e comodo apparecchio da applicare sull’indice ella vostra mano.

Per i valori nella norma di una persona in salute mostreranno la presenza di circa il 97/98% di ossigeno nell’emoglobina arteriosa, che potrebbe scendere sotto il 95% in caso di malattia. Non essendo una pratica invasiva può essere effettuata sia in ospedale che in ambito domestico e privato.

Il pulsossimetro è composto da due parti. La prima dedita a misurare la saturazione nel sangue, la seconda invece, impostata sull’analisi dei dati ottenuti. La misurazione va fatta sul dito od eventualmente anche sul lobo dell’orecchio. Le due parti sono solitamente collegate tramite un filo.

Il meccanismo di questa pratica si basa sulla spettrofotometria. L’analisi infatti, sfrutta radiazioni luminose nel campo dei rossi e degli infrarossi. Queste radiazioni attraversano il dito, passando attraverso ogni tessuto. Questi fasci luminosi vengono poi assorbite dal sangue presente nei tessuti. I rossi vengono assorbiti dall’emoglobina legata all’ossigeno mentre l’emoglobina non legata assorbirà invece gli infrarossi. Proprio questo meccanismo di assorbimento fa si che lo strumento riconosca le due tipologie di sangue nei tessuti. Le analisi, nonostante questo strumento sia largamente utilizzato, potrebbe non rivelarsi efficace in alcuni casi. Un esempio potrebbe essere se in presenza di vasocostrizioni o anemie nel soggetto analizzato.

Il problema maggiore è che questo strumento riesce a rilevare l’emoglobina legata ma non specifica a quale gas essa sia poi effettivamente legata.

Valori ossigeno nel sangue

Questo particolare e comodo strumento offre la possibilità di misurare la saturazione di ossigeno presente nell’emoglobina. L’analisi trova i risultati grazie ad un efficace strumento a luci rosse ed infrarosse. Queste si legano rispettivamente all’emoglobina legata e a quella non legata.

Leggerne i risultati è abbastanza semplice. Tanto da renderne possibili l’utilizzo sia in ospedale che in un contesto privato. Come detto in precedenza, in una persona sana la percentuale di emoglobina legata sarà circa il 97/98%. I valori tra 95% e 100% sono comunque generalmente ritenuti normali. In caso di malattie legate ad ipo-ossigenazione la percentuale sarà più bassa del 95% ma comunque superiore al 90%. Se infine il valore riscontrato risulta essere inferiore al 90% sarà necessario procedere con ulteriori visite.

La possibilità di controllare diversi parametri, come la frequenza cardiaca tra le altre cose, la rende un macchinario comodo ed efficace anche per chi vuole semplicemente controllare il proprio stato di forma in esercizio.

Pulsossimetro da dito

Spiegate le utilità concrete di questo strumento, andiamo a vedere i modelli più convenienti ed efficienti da acquistare comodamente su Amazon, attraverso le nostre descrizioni dettagliate. Andremo a descriverne tre

1) Pulsossimetro con display OLED

Al primo posto abbiamo scelto questo dispositivo per misurare la saturazione arteriosa di ossigeno dell’emoglobina e la frequenza cardiaca sul dito. Il prezzo non si discosta molto dagli altri modelli proposti e in generale da tutti quelli in vendita su Amazon. Dotato di un display OLED e accessori per il suo corretto utilizzo.

2) Pulsossimetro digitale con schermo LED

Al secondo posto invece, proponiamo questo modello molto simile al primo, anche a livello di prezzo, ma con schermo LED.

Entrambi comunque, sono molto efficienti e accurati nella misurazione.

3) Pulsoximetro professionale

Come ultimo modello della nostra rassegna abbiamo scelto questo dispositivo più professionale rispetto ai precedenti ma probabilmente anche più difficile da utilizzare. Il prezzo arriva intorno ai 23,00 €.

Cardiofrequenzimetro

Rimanendo in tema di misurazione della pressione e della frequenza cardiaca, vogliamo proporre come ultima soluzione l’acquisto dei cardiofrequenzimetri, molto gettonati tra gli sportivi. Si tratta di un dispositivo in gado di misurare i battiti cardiaci durante l’attività sportiva. Questo dispositivo altamente esclusivo si sta diffondendo tra i più giovani e tra gli adulti ancora dediti allo sport e alla corsa. Per scoprire i modelli e le marche migliori, questo articolo sarà sicuramente di vostro gradimento.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche