Punti Patente, in 15 anni azzerati per 20mila automobilisti
Punti Patente, in 15 anni azzerati per 20mila automobilisti
Motori

Punti Patente, in 15 anni azzerati per 20mila automobilisti

Punti patente

Era il 1 Luglio 2003 quando entrarono in vigore i punti patente: alla vigilia dei 15 anni di attività, 122 milioni di punti sono stati decurtati e 20 mila patenti azzerate.

I dati del Ministero dei Trasporti a 15 anni dalle novità riguardanti la patente, e, nello specifico, i punti patente. Un’analisi dei provvedimenti, a livello regionale e provinciale, ci racconta chi ne esce più danneggiato.

Novità punti patente

Dal 2003, anno dell’entrata in vigore dei punti patente, sono più di 20 mila gli automobilisti che hanno visto azzerarsi i propri punti.
In quasi 15 anni, questa rivoluzione del mondo automobilistico, ha ben 122 milioni di punti tolti dalle patenti di tutta Italia.
Alla vigilia dei 15 anni dalla modifica, i provvedimenti riguardanti i punti patente sono all’ordine del giorno. Chiunque abbia ricevuto una sanzione, ha avuto a che fare con questo giovane sistema di punizione.

Le misure adottate, prevedono degli schemi infrazione\punti. La decurtazione, da 1 a 10, è consultabile dalla Tabella delle Penalità della Polizia di Stato. I punti tolti non sostituiscono la sanzione economica, che è comunque prevista, ma, anzi, rafforzano la punizione.
Ma qual è la provenienza degli automobilisti che si son visti decurtare i punti? E’ vero che le donne commettono più infrazioni degli uomini?

Provenienza azzeramenti punti patente

Il sito Facile.it, analizzando i dati del Ministero dei Trasporti, fa un’analisi della provenienza degli azzeramenti dei punti patente.L’analisi parte dal livello regionale, per poi spostarsi a quello provinciale e indagando anche le differenze tra uomini e donne.

Un’analisi a livello regionale ci mostra un Nord su ben 2 gradini del podio.Al primo posto la Lombardia, con 3.911, la Campania seconda 2.195, terzo il Piemonte con 1.739.Assolta, invece, la Basilicata, con solo 93 casi, il Molise con 76 e la Valle D’Aosta con 27.Ma, ovviamente, va considerata la popolazione di queste regioni.

Un buon metro di giudizio è valutare il rapporto numero di patenti\azzeramenti. Tale rapporto, di media 0.050, cambia di fatto la classifica. Il primo premio è del Friuli Venezia Giulia, con lo 0.070.

L’analisi si sposta anche ad un livello Provinciale. Questo livello vede un equilibrio tra Sud, Nord e Centro.Al primo posto troviamo Napoli, con 1.560 casi, seguito da Milano, con 1.355, mentre nel gradino più basso vi è Roma, con 1.347. Il rapporto numero di patenti\azzeramenti ancora una volta cambia la classifica. In questo caso troviamo in vetta la Provincia di Vibo Valentia (0,112), seguita da Brescia (0.104) e Reggio Calabria (0.098).

Interessanti sono anche le percentuali di provvedimenti per genere.Analizzando anche i comportamenti di maschi e femmine, possiamo ribaltare gli stereotipi. Lo 0,83% dei maschi supera lo 0,010% degli azzeramenti femminili. Dati in sintonia con l’incremento dei punti patente.

Il gentil sesso, infatti, è calcolato a 57,80% contro il 47.94% di popolazione maschile.

Il Portale dell’Automobilista, permette di verificare lo stato dei propri punti patente previa registrazione o chiamata al numero 848 782 782 attivo 24 ore al giorno.Restate sempre aggiornati e vigili sulla situazione dei vostri punti patente. Vi permetterà di non incrementare le statistiche. Oltre che di non ripetere un esame che avete già superato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche