×

Putin cala ancora la scure e rimuove il generale Dvornikov

Putin decapita ancora una volta i vertici militari e rimuove il generale Dvornikov che sarebbe stato sostituito con il generale Gennady Zhidko

Il generale Dvornikov

Secondo Kiev Vladimir Putin cala ancora una volta la scure e rimuove il generale Alexander Dvornikov: secondo quanto riportato dal Kyiv Independent che cita il Conflict Intelligence Team neanche il “mastino di Siria” avrebbe rispettato gli obiettivi di una guerra che per lo zar sta diventando un continuo e snervante rosario.

Una serie di target conquistati ma con ritardo e maggior affanno di quanto non facessero presagire i piani originari.

Putin rimuove il generale Dvornikov

Ecco perché Mosca avrebbe deciso di rimuovere il generale Alexander Dvornikov ed avrebbe assetato un ennesimo colpo ai vertici militati russi. Dvornikov sarebbe stato sollevato dal suo ruolo di tenente generale alla guida delle forze sul campo in Ucraina. Sempre secondo le informazioni diffuse dai servizi ucraini lo stesso sarebbe stato sostituito con il generale Gennady Zhidko, ex comandante del distretto militare orientale e vice ministro della Difesa russo.

Dalla Cecenia alla Siria fino al Donbass

Dvornikov era abbastanza noto per i suoi metodi spicci e per il pugno duro nelle spedizioni in Siria e Cecenia, eppure di lui si era persa ogni traccia da almeno 15 giorni. Da lui il Cremlino si aspettava un riassetto delle strategie dopo che ad inizio aprile aveva assunto l’incarico. Se fosse confermato questo nuovo avvicendamento, neanche Dvornikov, sarebbe riuscito a ottenere nell’invasione dell’Ucraina i risultati attesi da Putin, che forse oggi come oggi sono fuori dalla portata di qualunque generale.

Contents.media
Ultima ora