×

Putin firma il decreto che elimina i limiti di età per la chiamata alle armi

Le ragioni operative per cui Vladimir Putin firma il decreto che elimina i limiti di età per la chiamata alle armi: ha bisogno di soldati specialisti

Vladimir Putin

La notizia è inquietante: Vladimir Putin firma il decreto che elimina i limiti di età per la chiamata alle armi e lo fa perché a Mosca serve personale specializzato per una guerra più efficace. I coscritti giovani di cui la Federazione si è prioritariamente servita finora non lo sono e quindi non bastano.

Ecco perché la Russia ha elevato, come riporta Dagospia, le limitazioni per gli aspiranti arruolati. In buona sostanza Putin ha firmato una legge che elimina il limite di età per la firma del primo contratto dei militari professionisti.

Militari, Putin firma il decreto sui limiti di età

E c’è una parte del testo del disegno di legge poi andato in approvazione da parte della Duma di Stato che spiega bene perché.

La nota spiega che “l’uso di armi di alta precisione, il funzionamento delle armi e dell’hardware militare richiedono specialisti altamente qualificati”. E di solito specialisti e non più fanti senza skill ci si diventa intorno ai 40-45 anni. A che serve avere missili Kinzhal se poi a manovrarli ci sono le “burbe”?

Legge firmata da due deputati di Russia Unita

Le legge legge russa attuale prevede che il primo contratto di servizio militare possa essere firmato da cittadini di età compresa tra i 18 e i 40 anni, che diventano tra 18-30 anni per gli stranieri.

La nuova legge invece “incentiverà gli specialisti delle professioni più richieste, in primo luogo quelle relative alle professioni civili”. Chi sono i firmatari della legge? Due deputati di Russia Unita, Andrei Kartapolov e Andrei Krasov. La Duma ha approvato la legge il 25 maggio scorso.

Contents.media
Ultima ora