×

Putin pronto a invadere l’Ucraina. Johnson: “Temo per la sicurezza dell’Europa”

Il presidente russo Vladimir Putin è pronto a invadere l’Ucraina, secondo i media statunitensi. Preoccupato il primo ministro inglese Boris Johnson.

ucraina

Il presidente Vladimir Putin sarebbe pronto a invadere l’Ucraina nei prossimi giorni ma “la decisione definitiva non è stata ancora presa”: è quanto riferiscono i media statunitensi.

Putin pronto a invadere l’Ucraina. Johnson: “Temo per la sicurezza dell’Europa”

Il consigliere alla sicurezza nazionale della Casa Bianca, Jake Sullivan, ha riferito che la Russia di Vladimir Putin sarebbe pronta a invadere l’Ucraina nei prossimi giorni, prima della fine delle Olimpiadi invernali di Pechino. Sullivan, inoltre, ha riferito che l’offensiva potrebbe avere inizio con dei raid aerei.

In seguito alla diffusione della notizia, i cittadini americani e britannici sono stati esortati dai rispettivi Governi ad abbandonare il Paese quanto prima.

In merito alla situazione in corso di svolgimento, inoltre, è intervenuto il primo ministro inglese Boris Johnson che ha dichiarato: “Temo per la sicurezza dell’Europa”.

Spiegel: “CIA teme che la Russia attacchi l’Ucraina il 16 febbraio”

In merito all’imminente attacco russo all’Ucraina, sulla base delle informazioni riportate da der Spiegel, la CIA ha palesato la convinzione che potrebbe essere sferrato nel corso della prossima settimana.

Nello specifico, ha aggiunto il magazine tedesco, sembra che gli americani abbiano allertato gli alleati, asserendo che l’attacco militare russo potrebbe consumarsi nella giornata di mercoledì 16 febbraio.

Inoltre, i servizi segreti americani avrebbero informato il governo tedesco e altri Stati della Nato e avrebbero fornito ai funzionari dei singoli Paesi numerosi dettagli in relazione alla manovra militare in atto.

A questo proposito, der Spiegel ha scritto: “Sarebbero state descritte le rotte concrete dell’invasione russa, le singole unità russe e i compiti che dovrebbero assumere. Come data per una possibile inizio dell’invasione viene indicato il 16 febbraio”.

Per quanto riguarda Berlino, al momento l’esecutivo non ritiene di poter effettivamente constatare se si stia procedendo verso un attacco imminente in quanto l’aggressione militare a metà febbraio era stata considerata plausibile già in passato. Il magazine tedesco, infatti, ha sottolineato: “Insider ritengono anche possibile che gli USA abbiano diramato le informazioni per silurare i piani di attacco della Russia”.

Nel frattempo, è stato annunciato che il Pentagono invierà in Polonia altri 3.000 militari nei prossimi giorni, secondo quanto comunicato da Fox.

Contents.media
Ultima ora