Quali fiori piantare a Giugno
Quali fiori piantare a giugno
Casa

Quali fiori piantare a giugno

giugno

A giugno possono essere piantate molte varietà di fiori. Tra le più belle e colorate troviamo il girasole, la zinnia e il cosmo, perfette per i giardini.

Il giardinaggio è un hobby perfetto da praticare tutto l’anno, non solo in estate; tuttavia giugno è uno dei periodi migliori per dedicarsi a questa attività, magari piantando dei nuovi coloratissimi fiori per il proprio giardino. Infatti ci sono molte varietà di fiori che possono essere piantate a giugno con splendidi risultati: solitamente i fiori che nascono durante l’estate crescono più rapidamente, perché i semi vengono piantati in un terreno che viene riscaldato per tutto il giorno dai raggi del sole estivo.

Piantare nuovi fiori a giugno

Spesso si tende a pensare che la primavera sia l’unico momento adatto in cui dedicarsi a piantare dei nuovi fiori, ma in realtà ciò non è sempre vero. Infatti alcune piante che di solito fioriscono al termine dell’estate possono essere ammirate fino in autunno se vengono piantate a giugno anziché all’inizio della stagione primaverile. Perfino le piante perenni e quelle biennali possono essere piantate a giugno se i semi sono ben protetti; l’importante è utilizzare le giuste accortezze, conoscendo e rispettando le specifiche necessità di ogni pianta.

Tra i fiori più adatti per il mese di giugno ci sono il girasole, la zinnia e il cosmo; vediamo insieme quali sono le loro caratteristiche e come devono essere trattati per poter crescere belli e rigogliosi, donando un tocco di colore in più al vostro giardino.

Per imparare a riconoscere i fiori, una raccolta di immagini e di descrizioni per distinguere la varietà di fiori che ci circonda. Corredato di aneddoti interessanti sulle diverse tipologie, il libro è una guida utile e compatta per avere tutte le informazioni a disposizione.

Il volume si propone come una guida dettagliata di diverse tipologie di fiori considerati più belli dall’autrice e floricultrice. Grazie all’aggiunta di suggerimenti per la coltivazione, il volume è caratterizzato da immagini in acquerello e descrizioni letterarie molto accurate.

Un libro accurato che contiene le descrizioni e immagini di molte specie di fiori. Tutto piante e fiori è utile per avere una conoscenza base sul mondo dei fiori e per avere consigli sul lavoro da fare.

Il girasole

Tra i fiori perfetti per chi vuole dedicarsi a rinnovare il proprio giardino nel mese di giugno ci sono i girasoli, che infatti devono essere piantati proprio a giugno per poter essere ammirati in tutto il loro splendore alla fine dell’estate.

Nel momento in cui vengono piantati, i loro semi impiegano tra i quattro e i cinque giorni per germinare nel terreno caldo; una volta trascorso questo intervallo di tempo necessario alla germinazione le piantine crescono rapidamente e quelle che sono state piantate a giugno durano per tutta l’estate, invecchiando solo alla fine di settembre.

L’enorme fiore giallo del girasole, simile a una margherita, cresce su uno stelo molto lungo e si adatta bene alla maggior parte dei suoli. L’unica attenzione che questi fiori richiedono è di essere innaffiati regolarmente, specialmente nei periodi caldi e secchi. Inoltre consigliamo di piantarli in pieno giorno in terreni concimati o letamati accuratamente; infatti, sebbene i girasoli siano anche in grado di crescere in un terreno povero, le piante che non ricevono il giusto nutrimento sono di solito più piccole e con un fiore meno resistente. Se riceve le giuste cure, invece, la pianta del girasole può crescere fino ad arrivare a un metro e mezzo d’altezza, soprattutto se si trova in un ambiente ben protetto dai forti venti.

La zinnia

Le zinnie sono piante che esistono in una grande varietà di forme e colori.

Sono originarie del Messico e, se piantate agli inizi di giugno, iniziano a fiorire alla fine di luglio. I loro fiori, simili a dei pon pon per la loro forma pieghettata e le moltissime colorazioni accese, sono particolarmente resistenti e possono addirittura essere bicolori o tricolori. Si tratta quindi di un ottimo fiore per un giardino, poiché è resistente e vivace e può dare un tocco di allegria alle vostre aiuole estive.

Le zinnie piantate a giugno sono meno soggette all’oidio, una malattia che colpisce spesso questo fiore. Soprattutto se vengono piantate in questo mese, possono crescere fino a raggiungere altezze comprese tra i trenta e i novanta centimetri e larghezze tra i quindici e i trenta centimetri. Consigliamo di piantare le zinnie in terreni ben drenati, fertili e luminosi; inoltre considerate che queste piante crescono particolarmente bene nelle coltivazioni di massa o se coltivate insieme ad altre piante perenni o annuali.

I fiori crescono bene anche nei vasi o nelle fioriere, quindi sono ideali anche per un terrazzo.

Il cosmo

Il cosmo è una pianta che richiede poca cura e che produce durante tutta l’estate e l’autunno dei fiori rosa, color lavanda, bianchi, viola, cremisi o rossi. Anche il cosmo, come il girasole e la zinnia, è tra le piante migliori per il mese di giugno, poiché i semi germinano rapidamente in temperature del suolo molto alte, come quelle che si raggiungono sotto i raggi cocenti del sole della piena estate. Inoltre non bisogna dimenticare che il calore accumulato dal terreno continua a essere sfruttato anche all’inizio dell’autunno; ecco perché il cosmo riesce a mantenere la fioritura anche nel periodo autunnale.

I fiori crescono facilmente dai semi e si riseminano da soli a ogni stagione, quindi si tratta di una coltivazione capace di dare soddisfazioni anche negli anni a venire.

La pianta del cosmo può raggiungere i centottanta centimetri in altezza e circa quarantacinque in larghezza e ha bisogno di poca acqua. Data la loro altezza, sono piante particolarmente adatte a fare da sfondo e da paravento; inoltre devono essere piantate in luoghi esposti al sole e in terreni medi per dare i migliori risultati.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

sugo
Casa

Come togliere le macchie di sugo dal tappeto

di Notizie

Le macchie di sugo sono davvero ostinate da rimuovere. Ma basta conoscere i prodotti giusti e la maniera corretta, e anche la macchia di salsa di pomodoro più ostinata avrà vita breve. Ecco una guida per rimediare alle macchie di sugo sui tappeti.