×

Quali sono le conseguenze della fibrosi cistica

default featured image 3 1200x900 768x576
photo credit: mariateresa toledo via photopin cc

La fibrosi cistica è una malattia che provoca gravi danni ai polmoni e carenze nutrizionali rilevanti.

E’ una patologia ereditaria, colpisce le cellule che producono il muco, il sudore, la saliva e i succhi gastrici: in condizioni normali queste secrezioni sono fluide, ma nella fibrosi cistica un gene difettoso le fa diventare più spesse e viscose. Anziché funzionare come lubrificanti le secrezioni otturano i condotti, i canali e i passaggi, soprattutto nel pancreas e nei polmoni.

La conseguenza più pericolosa della fibrosi cistica è l’insufficienza respiratoria, inoltre le secrezioni bloccano gli enzimi pancreatici che contribuiscono alla digestione dei grassi e delle proteine, impedendo all’organismo di assorbire le vitamine fondamentali.

I principali pericoli cui si va incontro sono:

  • complicazioni respiratorie: ovvero polmonite, bronchite, asma, sinusite cronica, possibile sanguinamento polmonare, collasso polmonare
  • complicazioni nutrizionali: diarrea, diabete e cirrosi
  • complicazioni dell’apparato riproduttivo: sterilità

Le terapie per la fibrosi cistica mirano esclusivamente ad alleviare sintomi e complicazioni.

Contents.media
Ultima ora