×

Quali sono le tecniche per la pittura astratta Joseph Albers ‘?

default featured image 3 1200x900 768x576

Josef Albers (1888-1976) fu un pittore molto influente astratta che ha lavorato per gran parte del 20 ° secolo. La sua opera più famosa è stata una serie enorme di dipinti noti come “Omaggio al quadrato”, ognuno dei quali esplorato le qualità visive delle piazze.

Albers è stato anche conosciuto e rispettato come insegnante.

Oggettività
Albers non ha riconosciuto un ruolo di auto-espressione in arte. La sua tecnica è basata su un esame distaccato e scientifico di fenomeni visivi che potrebbero essere altrettanto condivisa e compresa da persone diverse. Auto-espressione comporta l’imposizione di punti di vista eccentrico e convinzioni ad altri con l’artista, mentre l’oggettività detiene la possibilità di comunicazione e di comunione vera, presentando un lavoro che è privo di contenuti personali e quindi egualmente accessibile a tutti.

Astrazione
Anche se Albers non faceva parte del movimento noto come Espressionismo Astratto, è stato influenzato e influenza con il suo lavoro. Pittura astratta ha tentato di trascendere i limiti del mondo quotidiano da preoccuparsi di ideali senza tempo che si basano sulla geometria pura e teoria del colore. Rimuovendo specificità, Albers e altri artisti astratti cercato una perfezione platonica che Albers crede di essere “probabilmente più reale natura”.

Interazione del colore
Gran parte del lavoro di Albers ‘, soprattutto nella sua serie “Omaggio al quadrato”, è stata dedicata all’esplorazione degli effetti dei colori su ogni altro.

Grazie alla collaborazione con piazze, avrebbe potuto concentrarsi maggiormente sulla teoria del colore, perché non c’era argomento per distrarre l’occhio dello spettatore dal primato del colore all’interno della composizione. Albers esplorato l’impatto del colore in centinaia di dipinti piazza, esaminando il modo in cui i colori complementari impatto tra loro, la differenza tra colori primari, secondari e terziari, e la capacità di alcuni toni di modificare l’impatto di colori giustapposti.

Bordi duro
Strettamente legate con le sue teorie del colore, l’uso Albers ‘di spigoli era endemica alla sua arte. Lavorando con colori non miscelati e astenendosi da sfumature e sottigliezze, Albers aumentato l’impatto visivo dei suoi accostamenti di colore. La maggior parte del suo lavoro comporta campi pianeggianti di colore che sono nettamente delineate dai campi adiacenti da linee rette. L’uso di gradazioni e tonalità che tendono a collegare il lavoro di un mondo reale di immagini che cambiano, mentre i bordi duri e campi di colore piatto mantenuto saldamente il lavoro all’interno del regno di astrazione.

Per saperne di più: Quali sono le tecniche per la pittura astratta Joseph Albers ‘? | EHow.com http://www.ehow.com/info_8320370_techniques-joseph-albers-abstract-painting.html # ixzz1XkuEGs2E

Contents.media
Ultima ora