Quando è possibile vedere bene la costellazione della Vergine nel cielo notturno? - Notizie.it
Quando è possibile vedere bene la costellazione della Vergine nel cielo notturno?
Guide

Quando è possibile vedere bene la costellazione della Vergine nel cielo notturno?

Associata con la fertilità e l’agricoltura, la Vergine è la più grande delle costellazioni dello zodiaco e la seconda più grande tra tutte le costellazioni, dopo Idra. Costituita da un ammasso di galassie, è a 60 milioni di anni luce dalla Terra.

La costellazione della Vergine è più brillante in primavera.

Quando è più visibile

La costellazione della vergine appare agli astrofili dell’emisfero nord durante i mesi primaverili ed estivi, nell’emisfero sud in autunno e inverno. Per gli antichi greci, la Vergine rappresentava la dea Persefone, figlia di Zeus e di Demetra, ed era un punto di riferimento per gli agricoltori che dovevano seminare o raccogliere. L’ora migliore per avvistare la Vergine nel cielo notturno è maggio alle 9 di sera. La costellazione è visibile in quel momento tra le latitudini 80 e -80.

Cosa rappresenta

Unica donna tra le figure dello zodiaco, la Vergine rappresenta una fanciulla con un fascio di grano nella mano sinistra e una foglia di palma nella destra.

Spica, una stella grande il doppio del nostro sole, mette in ombra tutte le altre stelle della costellazione e corrisponde al fascio di grano in mano alla Vergine.

Individuazione della costellazione della vergine in cielo

Il Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’università del Michigan offre una scorciatoia per localizzare la Vergine. In primo luogo, bisogna individuare il Grande Carro. Seguendo l’arco del timone del Grande Carro, si riesce ad avvistare la brillante stella Arturo. Nella stessa direzione, la stella più vicina e brillante sarà Spica, nella mano della Vergine.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*