Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Quando il cibo fa male: i disturbi alimentari
Lifestyle

Quando il cibo fa male: i disturbi alimentari

Il rapporto con il cibo è spesso causa di problemi e conseguenze, anche di tipo psicologico. Bulimia, anoressia, drunkoressia, ortoressia sono disturbi del comportamento alimentare che purtroppo colpiscono molte persone, soprattutto giovani.

E non solo donne: anche tra i maschi sono frequenti episodi di anoressia e bulimia, che spesso diventano così gravi da influenzare gravemente la vita di relazione di chi ne è vittima.

In genere questi disturbi sopraggiungono durante l’adolescenza, quando il rapporto con il corpo può risultare problematico: ci si sente goffi, grassi, oppure troppo magri.

Secondo gli esperti, l’un per cento degli adolescenti soffre di anoressia, mentre il tre-cinque per cento si ammala di bulimia. Sì, perché di vere e proprie malattie si tratta, anche se il fenomeno risulta sottostimato.

Ma perché il rapporto con il cibo può trasformarsi in una patologia? Le cause possono essere diverse: c’è chi accusa i media che propongono modelli di donne filiformi e perfette, chi se la prende con la famiglia, accusata di trascurare i figli le cui attenzioni si riverserebbero sul cibo, chi invece li riconduce ad altre patologie di tipo psichico, come i disturbi dell’umore.

Uno dei più famosi ricercatori in questo campo, il dottor Philippe Jeammet ha scritto un libro molto interessante sull’argomento.

Si intitola “Anoressia- Bulimia: i paradossi dell’adolescenza interpretati da un grande psichiatra francese” di Franco Angeli edizioni.

Una disamina attenta e minuziosa dei disturbi alimentari ed una guida preziosa per genitori ed educatori, che trovate in vendita nelle librerie.

Oltre ai “tradizionali” disturbi alimentari conosciuti fin dall’antichità, esistono nuove forme di dipendenza dal cibo: l’ultima ossessione scoperta è l’ortoressia (ovvero la fissazione per un’alimentazione naturale e genuina), e la “drunkoressia”, ovvero una forma particolare di anoressia che consiste nel privarsi di cibo e riversarsi su drink e cocktail per compensazione.

© Riproduzione riservata

2 Trackback & Pingback

  1. Notizie dai blog su La realtà virtuale per la cura dei disturbi alimentari
  2. Dimagrire quest’estate senza far diete? Pulire la cucina - last-webs

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche