Quanto tempo prima prenotare i voli per risparmiare - Notizie.it
Quanto tempo prima prenotare i voli per risparmiare
Voli e Trasporti

Quanto tempo prima prenotare i voli per risparmiare

Biglietti aerei, risparmiare si può? Skyscanner: acquistando almeno 49 giorni prima. Se state già pensando al vostro prossimo viaggio, sappiate che dall’Italia si ottiene in media il prezzo più conveniente prenotando con 7 settimane di anticipo, rispetto alla data di partenza. E’ quanto emerge da una rilevazione effettuata dal motore di ricerca online Skyscanner che ha analizzato il periodo migliore per prenotare in relazione a diverse destinazioni. Se la meta dei nostri desideri è la Spagna, occorre prenotare 6 settimane prima della partenza in modo da risparmiare in media il 41% sul prezzo del volo, rispetto a date più vicine. Il mese migliore per volare in Spagna? MAGGIO – con un risparmio medio del 37% sul prezzo del biglietto, pari a circa 60€. Per il Portogallo, invece, bisogna essere più prudenti e prenotare con 18 settimanedi anticipo. Il risparmio? 35% sul prezzo del viaggio, pari a circa 85€! Il mese migliore per volare in Portogallo è FEBBRAIO.

Con un risparmio medio del 43%, pari a circa 98€.

Guarda l’infografica

Le variabili sono sempre tante. Le offerte cambiano di mese in mese e scegliere il periodo giusto per prenotare le vacanze online da soli è sempre un’incognita. Ridursi all’ultimo per prendere un lastminute conveniente? O al contrario attrezzarsi con mesi e mesi di anticipo? Che facciate parte della prima o della seconda categoria, quel che è certo è che il 73% degli italiani si “perde” le migliori offerte aeree.

RICERCA – Lo ha stabilito Skyscanner, sito web specializzato nella ricerca viaggi online che ogni mese riceve 25 milioni di visitatori unici a caccia del volo più conveniente per partire. La società ha monitorato, nell’arco di tre anni, migliaia di prenotazioni originate dal suo sito internet. E dopo 600 ore di lavoro ha individuato qual è il periodo più economico per prenotare i voli online: 7 settimane d’anticipo. È questa la tempistica che può offrire ai viaggiatori un risparmio medio del 13% sul prezzo del biglietto aereo.

Un risultato che per la prima volta certifica la sconfitta della formula cosiddetta “prenota prima”, per anni protagonista delle più importanti campagne pubblicitarie dei tour operator. Il periodo considerato più costoso per prenotare i voli è infatti 21 settimane d’anticipo rispetto alla partenza.

RISPARMIO – «L’analisi è partita nel 2011 — spiega Caterina Toniolo, senior marketing manager Sud Europa Sky Scanner — e ha analizzato il 56% delle ricerche effettuate su Skyscanner.it. Abbiamo preso in considerazione solo i voli effettivamente prenotati e solo le destinazioni con un traffico rilevante. Il risultato finale è ovviamente una media dei risultati ottenuti su tutte le mete analizzate. Ma abbiamo realizzato anche focus più specifici per i viaggi più gettonati». Con le informazioni su quando è più conveniente prenotare e quando partire.

MESI – Com’era prevedibile, nella stragrande maggioranza dei casi, fare le valigie ad agosto significa pagare di più. Nel dettaglio il mese più economico per andare in Spagna è maggio, (ad agosto si può spendere il 41% in più). Gennaio il periodo meno caro per andare in Francia, maggio in Grecia e Regno Unito, febbraio Portogallo e Stati Uniti.

Partire alla volta di New York a luglio, può ad esempio far spendere il 35% in più. Scegliere agosto per un week end a Londra, anzichè maggio, può costare il 43% in più. In generale, la regola delle 7 settimane d’anticipo vale per tutte le destinazioni a medio raggio, fatta eccezione per Francia e Portogallo. Per chi infatti in estate volesse scegliere una di queste destinazioni, dovrebbe cominciare a dare un’occhiata ai voli già in questi giorni. Idem per il lungo raggio per cui resta in piedi la regola del “prenota prima”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche