×

Di quante calorie ha bisogno il tuo corpo per mantenere il peso?

Condividi su Facebook

Il calcolo delle calorie ingerite durante una giornata è un processo complesso. Esistono anche equazioni che considerano quante sono quelle che ogni individuo dovrebbe raggiungere quotidianamente. Vediamo di cosa si tratta.

Calcolare le calorie

Per mantenere il nostro peso forma dobbiamo, tendenzialmente, conservare uno stile di vita equilibrato, fare attività fisica e mangiare in modo sano. In generale, senza alterazioni fisiche particolari e se non modifichiamo le nostre abitudini, dovremmo mantenere la nostra forma fisica senza particolari affanni.

Se, invece, avete la necessità di perdere qualche chiletto, il discorso cambia, ovviamente. Dovrete modificare qualche piccola abitudine, sia essa la vita troppo sedentaria o una dieta particolarmente sbilanciata. L’idea di dover contare una a una le calorie che ingerite non vi entusiasma? Logico, ma tranquilli, non siete costretti a farlo. Con una dieta nutriente e uno stile di vita attivo, ritroverete il vostro peso ideale in modo del tutto naturale.

Calcolare le calorie con il diario alimentare

Tenere un diario alimentare dettagliato permette di controllare il numero di calorie che abitualmente si consumano in un giorno. È un’abitudine necessaria solo se avete seri problemi di peso e avete necessità di monitorare con costanza e attenzione ogni caloria che il vostro corpo assorbe. Serve buona volontà e una certa dose di determinazione, ma se persevererete riuscirete a calcolare le calorie con precisione e a costruire una dieta perfettamente adatta alle vostre esigenze.

A questa, dovrete aggiungere un’attività fisica bilanciata che tenga in considerazione le vostre abitudini e il vostro stile di vita.

Il metabolismo basale

L’uomo consuma oltre 1.000 calorie al giorno, necessarie per permettere al proprio organismo di svolgere alcune delle funzioni vitali. Tra queste la respirazione, la circolazione sanguigna, la digestione. Il numero di calorie giornaliere necessarie per mantenerci in vita viene definito metabolismo basale (BMR = Basal Metabolic Rate) o consumo energetico a riposo (RMR = Resting Metabolic Rate).

Naturalmente, il numero di calorie bruciate durante la giornata da un individuo varia considerevolmente a seconda delle attività svolte e dello stile di vita adottato. C’è un’equazione, però, che tenta di calcolare la quantità di calorie necessarie per una specifica persona. È l’equazione di Harris-Benedict, la cui equazione considera fattori quali l’età, il sesso, l’altezza e il peso.

L’equazione di Cunningham

L’equazione di Cunningham usa il lean body mass (indice di massa magra) per calcolare il valore del metabolismo basale.

Misura, quindi, il dispendio calorico sia durante l’esercizio fisico che a riposo. Questo permette di arrivare a conoscere la necessità energetica quotidiana di un individuo. Questa formula è, però, meno conservativa rispetto al principio di Harris-Benedict ed è, perciò, indicata per gli individui maggiormente attivi.

Abitudini sbagliate

Un fatto che accade sempre molto spesso quando si usa questo genere di calcolo è quello di fare calcoli approssimati. Puntualmente si tende a sottostimare l’apporto di calorie ingerite e a sovrastimare il livello di attività fisica. Un consiglio è, quindi, quello di arrotondare per difetto nel calcolare le calorie bruciate, e di arrotondare per eccesso quando si calcolano le calorie ingerite.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.