×

Quanto costa il gas russo all’Unione europea ogni giorno?

Con l'inizio della guerra in Ucraina, il costo del gas russo è schizzato alle stelle e l'Unione europea deve ora fare i conti con dei prezzi record.

Gas russo Unione europea

Dallo scoppio della guerra in Ucraina, sono diversi gli Stati che cercano un’alternativa al gas russo.

L’Unione europea importa il 40% del metano dalla Russia

Fin dai primi giorni del conflitto in Ucraina, i prezzi dell’energia hanno avuto un deciso incremento.

L’Unione europea (Ue), che importa circa il 40% del metano che utilizza dalla Russia, ha così iniziato a versare delle cifre astronomiche per avere gas e petrolio.

L’Europa versa un miliardo di euro al giorno per il gas russo

Secondo il think tank europeo Bruegel, in uno dei giorni che hanno immediatamente seguito quello dell’invasione dell’Ucraina, l’Ue ha pagato 660 milioni di euro per la materia prima e 350 per la seconda.

Questi numeri sono stati confermati anche da Roberto Cingolani, ministro della Transizione ecologica, che nell’informativa al Senato dedicata agli aumenti dei costi del carburante e dell’energia ha dichiarato che il gas russo costa all’Ue un miliardo di euro al giorno.

Un record storico secondo gli esperti: il 1° gennaio 2022, il gas russo all’Europa è costato 190 milioni di euro. La stima relativa all’aumento del prezzo del petrolio è più difficile da effettuare, ma si crede che esso sia stato di circa il 30/40% dall’inizio dell’anno.

Quali sono le proiezioni per il 2022?

Immaginando che questi costi rimangano per tutto il 2022, l’Ue si troverebbe quindi ad aver versato alla Russia 260 miliardi di euro in un anno (un quinto del prodotto interno lordo del Paese). Ipotizzando invece dei prezzi medi dell’energia in linea con quelli di gennaio, il totale finale sarebbe della metà.

Contents.media
Ultima ora