×

Quanto dura la gravidaza di una gatta?

Condividi su Facebook

Quando la vostra gatta raggiunge la pubertà, solitamente tra 5 e 9 mesi di età, potrà rimanere incinta e dare alla luce una cucciolata di gattini: se è questo il caso, la gatta avrà una gestazionedi circa nove settimane e voi dovrete fornirle cure particolari al fine di garantire la sua sicurezza e quella dei suoi gattini.

Segni

Quando una gatta diventa incinta, inizierà a mostrare i segni della gravidanza nel suo aspetto e nel suo comportamento. Se il vostro gatto va in calore ogni due settimane, ma improvvisamente si ferma e ha i capezzoli gonfi, ciò potrebbe indicare che aspetta dei gattini. Durante la quarta settimana di gravidanza, il suo addome si espanderà a causa dei gattini in via di sviluppo; prenderà peso e il suo appetito aumenterà notevolmente.

La vostra gatta può anche vomitare durante la gravidanza o mostrare segni di affettività eccessiva verso di voi e altri animali della casa. Si possono effettivamente sentire i feti in via di sviluppo nell’addome della vostra gatta già a circa 26-35 giorni di gravidanza.

Gravidanza

Una volta incinta, la gatta potrà dare alla luce tra due e dieci gattini, anche se la dimensione media della cucciolata solitamente è tra tre e cinque. La gestazione dura tra i 58 e i 68 giorni, la media è di 63 giorni. Una gatta può dare alla luce fino a cinque cucciolate all’anno. Durante questo periodo, bisogna alimentare la gatta con una dieta ricca di vitamine, calorie e nutrienti, formulati per gatte incinte, specialmente durante la fase finale della gravidanza.

Date alla vostra gatta il doppio del cibo che le date di solito, nelle ultime due o tre settimane di gestazione. Chiedere al vostro veterinario di consigliarvi supplementi di vitamine per la vostra gatta durante questo periodo.

Parto

Intorno al 58 ° giorno di gestazione, controllate la temperatura della gatta con un termometro rettale due volte al giorno. La gamma di temperature accettabili sono tra 100.5 e 102 gradi Fahrenheit. Quando la temperatura scende di due gradi, solitamente indica che il travaglio avrà inizio entro 24 ore. Il gatto può anche smettere di mangiare 24 ore prima del parto. Organizzatevi per la nascita dei gattini mettendo insieme una scatola di cartone rivestita con coperte o giornali dove la gatta possa partorire e prendersi cura dei piccoli.

Posizionare la scatola in una zona tranquilla della casa a cui il gatto abbia libero accesso. Consentite alla gatta di andare nella scatola quando è pronta e monitorate il travaglio, che di solito dura circa sei ore; non disturbate né spostate la gatta durante questo periodo.

Complicanze mediche

Se la vostra gatta sperimenta sanguinamento vaginale durante la gravidanza, può incorrere in un aborto spontaneo. Il sanguinamento vaginale, più tardi nella gravidanza, come ad esempio intorno all’ottava settimana, può indicare un parto prematuro che richieda un cesareo e cure veterinarie immediate. Le contrazioni che durano più di 60 minuti indicano che il gatto è in difficoltà ed è richiesta la presenza di un veterinario. Dopo il parto, se la gatta mantiene la placenta, il tessuto che circonda i gattini durante la gestazione, può sviluppare un’infezione. Non si dovrebbe permettere alle gatte con meno di 1 anno di età o più di 8 anni di età di affrontare una gravidanza, in quanto sono più soggette a sperimentare difficoltà nel parto e complicazioni di salute. Se la gatta presenta una serie di convulsioni durante la gravidanza, potrebbe soffrire di eclampsia, il che richiede praticare un aborto veterinario.

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Redazione Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche