Quanto traffico consuma app Instagram
Quanto traffico consuma app Instagram
Tecnologia

Quanto traffico consuma app Instagram

Quanto traffico consuma app Instagram
instagram

Quanto pesa realmente Instagram sulla nostra connessione a dati mobili? In questo articolo un confronto tra foto e video.

Molti, ormai, utilizzano quotidianamente Instagram per condividere foto, video, immagini: in una parola, i nostri ricordi e memorie, le nostre emozioni. Non tutti si chiedono però quanto consumi questa applicazione diffusa in tutto il mondo, con milioni di iscritti.

Quanto traffico consuma l’app di Instagram

Instagram permette la condivisione di video di massa. Consente agli utenti di registrare e memorizzare un video e trasmetterlo in tutto il mondo. L’aspetto positivo di Instagram è che non consuma molto traffico, in termini di megabyte, in quanto non incide gravosamente sulle reti come ad esempio la videoconferenza (a volte chiamata chat video), che è in tempo reale e bidirezionale. Questo significa che richiede uno scambio di dati sia in download che in upload da parte di entrambi gli interlocutori.

Foto e video

Le fotografie pesano sicuramente meno dei video, ma è un discorso di qualità e durata. Infatti, può essere che una fotografia di ottima qualità, adattabile a una risoluzione alta e medio-alta, arrivi a pesare più di un video breve, magari di bassa qualità.

In ogni caso tra immagine e video c’è molta differenza di dimensioni, perché, semplicemente, i video sono fatti di più immagini, che scorrono rapidamente con frequenza variabile (solitamente tra i 30 e i 60 fps).

Instagram e videochat

Senza dubbio è molto diffusa anche la videoconferenza, soprattutto su reti wireless, ma “il video a due vie che è in tempo reale non è ancora decollato realmente”, ha osservato Steve Shaw, direttore di marketing per la mobilità di Juniper Networks, in una recente intervista. Inoltre, ha aggiunto, “15 secondi di frammenti video come quelli inviati tramite Instagram rappresentano un’evoluzione nella comunicazione che la maggior parte dei consumatori danno per scontato”. Nel frattempo, i fornitori di rete e fornitori di hardware e software, come Juniper e Cisco, stanno studiando in background come migliorare le reti per prepararsi alla prossima ondata di innovazione tecnologica e a una possibile crescita di utenti. “In passato, abbiamo avuto i telefoni e li utilizzavamo per comunicazioni in tempo reale a due vie, ma ora abbiamo SMS e Instagram,” riflette Shaw.

“La direzione naturale è spostarci al video, che rappresenta un aumento esponenziale di dati quando si passa da 160 caratteri in un testo (di cui 140 per il testo effettivo) con foto di alta qualità e ora anche con video. E’ chiaro che ha un enorme impatto sulla rete mobile. C’è una nuova generazione di utenti che sono cresciuti nel mondo smartphone. Scelgono di utilizzare il proprio telefono cellulare in primo luogo per le reti sociali e poi per le telefonate. E ‘un impatto drammatico per i fornitori di rete e comunicazioni in generale”, ha aggiunto Shaw.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche