×

Quarti Coppa Italia, Juventus-Sassuolo 2-1: Vlahovic traghetta i bianconeri in semifinale

L'Allianz Stadium in questa serata di giovedì 10 febbraio si è tinto di bianconero. La Juventus ha sconfitto il Sassuolo per 2-1.

Coppa Italia Juventus Sassuolo

All’Allianz Stadium è finita dopo 90 minuti sofferti. La Juventus di Massimiliano Allegri ha staccato l’atteso pass per la semifinale di Coppa Italia grazie alla vittoria contro il Sassuolo per il 2-1. I bianconeri incontreranno la Fiorentina al turno successivo.

Coppa Italia, le formazioni ufficiali di Juventus-Sassuolo

Queste sono le due rose che sono scese in campo alle ore 21.00

  • Juventus (4-2-3-1): Perin; De Sciglio, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Zakaria, Arthur; Cuadrado, Dybala, McKennie; Vlahovic. Allenatore: Allegri
  • Sassuolo (4-3-3): Pegolo; Tressoldi, Ayhan, Ferrari, Kyriakopoulos; Harroui, Lopez, Traore; Berardi, Scamacca, Raspadori. Allenatore: Dionisi

Il commento della partita

Anche la partita Juventus-Sassuolo, così come la precedente Atalanta-Fiorentina si è conclusa dopo 90 minuti combattutissimi.

Gli undici di Allegri hanno trovato un Sassuolo in forma che ha saputo dare del filo da torcere fino all’ultimo. Il gol di Dybala, fatto già a 3 minuti dal fischio di inizio, non ha scoraggiato i neroverdi che al 24esimo hanno accorciato le distanze con Traoré segnando la rete del 1-1. Da lì la situazione in campo è stata di sostanziale equilibrio, fino all’88esimo con Vlahovic che ha blindato il risultato di 2-1 con una splendida azione individuale.

Il match si è concluso dopo 4 minuti di recupero con i bianconeri che, certamente hanno trionfato, ma il Sassuolo è uscito a testa alta.

Il calendario delle semifinali è stato definito

Nel frattempo ci sono due date da incorniciare ossia il 2 marzo e il 20 aprile quando andranno in scena le semifinali di Coppa Italia. Gli appuntamenti attesi non sono mai stati così “caldi”: da un lato abbiamo il derby tra Inter-Milan, mentre dall’altro lato abbiamo Juventus-Fiorentina: proprio su quest’ultimo match sono puntati i riflettori.

Inutile dire che il motivo è proprio il neoacquisto Vlahovic. Il calciatore, a tale proposito, davanti ai microfoni di Mediaset, si è detto sereno: “Sembra che gioco qui da sempre? No, ci vuole ancora tempo, siamo ancora all’inizio e devo tanto ai miei compagni, al mister, mi stanno aiutando tanto. Per me è un onore giocare qui. L’intesa è fantastica con Morata e Dybala. Sono due bravissimi ragazzi e due bravissimi campioni. Io sono giovane e provo ad arrivare ai loro livelli”.

Contents.media
Ultima ora