> > Quattro arti amputati a una 35enne per una sepsi causata da un calcolo renale

Quattro arti amputati a una 35enne per una sepsi causata da un calcolo renale

Sadie Kemp

Sadie Kemp a causa di una sepsi si è ritrovata con tutti e quattro gli arti amputati. La giovane donna inglese però ha ricevuto una bella notizia.

Dovevano essere semplici calcoli renali ma era una sepsi e le hanno dovuto amputare tutti e quattro gli arti.

Una storia di coraggio, speranza e ottima sanità arriva dal Regno Unito ed ha come protagonista una giovane madre.

Quattro arti amputati a una 35enne per una sepsi causata da un calcolo renale

Sadie Kemp, 35 anni, ha vissuto un incubo iniziato il giorno di Natale del 2021. La giovane donna si era recata in ospedale per un forte dolore alla schiena e i medici, dopo averla visitata, le hanno diagnosticato dei calcoli renali.

Non ritenendo urgente un intervento l’hanno mandata a casa. La situazione è precipitata però il giorno successivo, quando Sadie è corsa nuovamente in ospedale. In quel caso la diagnosi è stata spaventosa: uno shock settico.

Gli interventi

La 35enne aveva necrosi agli arti e, dopo essere entrata in coma, ha dovuto subire l’intervento di amputazione di braccia e gambe. La parte alta le è stata amputata presso l’ospedale di Peterborough. Gli arti inferiori, al di sotto delle ginocchia, invece le sono stati amputati a Londra, capitale dell’Inghilterra.

Il ricovero di Sadie è durato 103 giorni, poi è stata dimessa. La buona notizia l’ha ricevuta pochi giorni fa. Sadie potrà avere delle protesi che le faranno vivere la vita com’era prima degli interventi.

Le parole di Sadie Kemp

Dopo questo lungo calvario, Sadie Kemp ha parlato alla stampa ed ha dichiarato:

“In un certo senso non credo ancora che sia successo a me. Non so se sono io che non lo accetto e vado avanti o se realizzerò tra un anno o pochi mesi quello che mi è effettivamente successo ma voglio andare avanti e l’unico motivo sono i miei figli“.

Inoltre, la 35enne, si è definita un “miracolo medico“.