×

Quirinale, Elisabetta Casellati: quanti voti potrebbe prendere e da quali partiti?

Quanti voti potrebbe prendere la Casellati durante la quinta votazione e quante possibilità ha di essere eletta prossimo Capo dello Stato?

casellati quanti voti

Al quinto giorno di votazioni per l’elezione del presidente della Repubblica, il centrodestra ha scelto di dare un segnale di sblocco alla situazione di stallo in cui si trova il Parlamento, che in quattro giorni ha registrato una valanga di schede bianche e astensioni.

Il nome che i membri della coalizione scriveranno sulla scheda sarà quello della Presidente del Senato Elisabetta Casellati, una figura che Salvini ha definito “la massima proposta possibile dopo Mattarella che ha già fatto sapere di non essere disponibile per un secondo mandato“: quanti voti potrebbe ottenere?

La scelta di puntare sulla Casellati

Dopo le indiscrezioni delle ultime ore, la conferma ufficiale che Lega, FDI, Forza Italia e gli altri partiti di centrodestra faranno il suo nome è giunta in una conferenza stampa presieduta dal leader leghista: “Abbiamo scelto la personalità meno politica possibile che quattro anni fa ottenne il 75% dei voti per fare il Presidente del Senato.

É il massimo che, tolto Mattarella, la Repubblica possa mettere a disposizione“.

Una mossa sgradita al centrosinistra tanto che, poche ore prima, il vicesegretario del Partito Democratico Peppe Provenzano aveva affermato che proporre la candidatura della seconda carica dello Stato, insieme all’opposizione e contro i propri alleati di governo, sarebbe stata un’operazione assurda e incomprensibile per far saltare tutto.

Quanti voti può ottenere la Casellati

Va da sé dunque che dal PD e dagli altri partiti della coalizione non dovrebbero giungere voti in suo sostegno.

Potrebbero invece votare la Casellati, secondo Vittorio Sgarbi, alcuni esponenti del Movimento Cinque Stelle e gli ex grillini di L’Alternativa, che nei giorni scorsi hanno votato prima per Maddalena e poi per il pm Nino Di Matteo. “La mia idea è che, se sono furbi, non volendo Draghi potrebbero votare la Casellati e determinarne, loro, l’elezione“, ha infatti affermato.

Si tratterebbe di una cinquantina di voti, tenendo conto che Di Matteo ne ha presi 56 e Maddalena 61.

Se così fosse la donna potrebbe ottenere i numeri per l’elezione, perché il centrodestra conta 450 voti e il quorum necessario per essere eletti è sceso a 505.

Contents.media
Ultima ora