×

Quirinale, Meloni su Berlusconi: “Se sua disponibilità venisse meno, Fdi pronta a formulare proposte”

Giorgia Meloni ha ribadito la disponibilità del partito a sostenere Berlusconi. "Obiettivo è avere un presidente della Repubblica patriota".

Quirinale Meloni Berlusconi

Le elezioni del successore di Sergio Mattarella sono ormai prossime eppure le discussioni in questa fase appaiono ancora aperte. Proprio su questo proposito la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, nel corso dell’esecutivo nazionale del partito, ha ribadito la disponibilità a sostenere la candidatura di Silvio Berlusconi, seppure con una riserva.

Giorgia Meloni ha infatti spiegato che “Nel caso in cui la sua disponibilità venisse meno […] FdI è pronta a formulare le sue proposte per concorrere a costruire una convergenza più ampia su personalità autorevoli nel campo culturale del centrodestra che hanno tutte le caratteristiche per ricoprire l’incarico”.

Quirinale Meloni Berlusconi, “L’obiettivo è avere un presidente della Repubblica patriota”

Giorgia Meloni, ha messo in evidenza come l’obiettivo da perseguire sia quello di poter eleggere “un presidente della Repubblica patriota, che difenda gli interessi nazionali italiani e sappia rappresentare l’Italia con autorevolezza e credibilità”.

Non solo. Secondo la leader di Fratelli d’Italia “Il centrodestra e la maggioranza dei cittadini che rappresenta hanno pieno diritto di cittadinanza e dignità per proporre personalità, anche non necessariamente provenienti dal mondo della politica, capaci di ricoprire ruoli istituzionali apicali, almeno quanto il centrosinistra”.

Quirinale Meloni Berlusconi, “Fdi lavora per la compattezza del centrodestra”

Infine la leader di Fratelli d’Italia ha ricordato quale sia l’importanza del partito nel centrodestra.

Il partito infatti, ha affermato Meloni “lavora per la compattezza del centrodestra. Perché solo se unita la coalizione ha i numeri per giocare la partita da protagonista”.

Quirinale Meloni Berlusconi, “Io Draghi non l’ho votato”

In un precedente intervento davanti alle telecamere di Porta a Porta, ospite di Bruno Vespa, Giorgia Meloni sulla possibilità che Draghi possa salire al Colle o restare a Palazzo Chigi ha affermato: “Nessuna delle due parti.

Io Draghi non l’ho votato alla presidenza del Consiglio perché non sono d’accordo sul fatto che i governi in Italia passino sulla testa dei cittadini. Se Draghi al Quirinale significa un altro governo con un altro presidente del Consiglio che esce dal cilindro, una legge proporzionale per avere un inciucio a vita, allora dico no”.

Contents.media
Ultima ora