×

Ragazza morta a Ibiza, le amiche: “L’ha uccisa il fidanzato”

Proseguono le indagini della ragazza deceduta a Ibiza. Secondo alcune amiche della ragazza non si sarebbe trattato di suicidio.

Ragazza morta Ibiza fidanzato

Proseguono le indagini da parte della polizia spagnola che sarebbero all’opera al fine di fare luce sulle cause che avrebbero portato alla morte di Elena Livigni Gimenez, la giovane italo – spagnola di 21 anni morta dopo essere precipitata giù dal balcone dell’Hotel Torre del Mar di Ibiza.

Tra le ipotesi sulla quale si starebbe indagando sarebbe quella di un possibile suicidio della giovane che si sarebbe gettata dal balcone della camera dell’Hotel al fine di sfuggire dall’ira del fidanzato, una strada sulla quale le amiche interpellate dal Corriere della Sera non sarebbero convinte. Secondo queste ultime potrebbe essere stato il 26enne di origini marocchine a uccidere Elena. 

Ragazza morta Ibiza fidanzato, le amiche: “Tutti devono sapere la verità”

“Tutti devono sapere la verità, basta bugie, basta. È stato lui”, a dirlo le amiche della giovane 21enne di origini italo-spagnole che non supporterebbero l’ipotesi secondo la quale la giovane si sia tolta la vita. Stando a quanto scrive “il Corriere della Sera”, la giovane avrebbe avuto uno sguardo positivo e fiducioso verso il futuro tanto che la 21enne stava studiando catalano e arabo. Con la passione per le discipline giuridiche, le amiche raccontano che nel futuro di Elena classe 99 avrebbe potuto esserci una laurea, poi magari un master.

Non solo perché stando a quanto riportano fonti vicine all’Interpol, quella tragica sera il personale dell’albergo spagnolo avrebbe sentito una lite alla quale sarebbe seguita la morte della giovane forse spinta appunto dal 26enne. 

Ragazza morta Ibiza fidanzato, chi era Elena

Classe 1999, Elena Livigni Gimenez possedeva doppia cittadinanza. Da parte di padre era infatti italiana, mentre per parte di madre era spagnola, con la madre era spagnola, mentre la 21enne è nata a Cartagena. La giovane era inoltre studente della Esade – Escola Superior d’Adiminstració i Direcció d’Empreses di Barcellona dove si era appunto trasferita per motivi di studio. Elena ha inoltre trascorso buona parte della sua vita a Milano dove ha frequentato il liceo Setti – Carraro. 

Ragazza morta Ibiza fidanzato, indetta una giornata di lutto 

Nel frattempo a Ibiza sono stati osservati 5 minuti di silenzio. La nota diffusa dal comune spagnolo ha fatto sapere che durante la cerimonia sono stati letti delle “19 vittime di violenza di genere uccise”, mentre in tutta l’ìsola è stata indetta la giornata di lutto con le bandiere erette a mezz’asta.  Ferma condanna dal sindaco di Ibiza che si è espresso molto duramente circa la vicenda dichiarando: “la mascolinità e gli atteggiamenti sessisti vanno combattuti sia dalle istituzioni che dal punto di vista personale. È responsabilità di tutte le istituzioni continuare a lavorare instancabilmente e con pieno impegno per porre fine alla violenza di genere”.

Contents.media
Ultima ora