×

Ragazza morta in ospedale calabrese, condannati 3 medici

Condividi su Facebook

Tre medici sono stati condannati ed altri due sono stati assolti nel processo per la morte di Eva Ruscio, la sedicenne deceduta il 5 dicembre del 2007 nel corso di un intervento chirurgico nell’ospedale di Vibo Valentia.

Il giudice monocratico del tribunale di Vibo Valentia, Cristina De Luca, ha condannato ad un anno di reclusione il primario del reparto di otorinolaringoiatria, Domenico Sorrentino; sono stati condannati alla pena di dieci mesi di reclusione ciascuno i medici Giuseppe Suraci e Francesco Morano.
Il giudice invece ha assolto l’anestesista Michele Miceli ed il medico Gianluca Bava. La sentenza è stata emessa al termine di una camera di consiglio durante più di un’ora.

I tre medici condannati dovranno risarcire anche le parti civili. Al termine della requisitoria il pubblico ministero, Fabrizio Garofalo, aveva chiesto la condanna di tutti e cinque i medici imputati a pene variabili dai cinque ai due anni di reclusione.
I cinque medici imputati erano accusati tutti di omicidio colposo.

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Redazione Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.