×

Ragazza offre colazione a un senzatetto e gli salva la vita

Condividi su Facebook

A volte l'aiuto ai senzatetto giunge da persone sconosciute ma mosse a forte compassione. È il caso della statunitense Casey Fischer. Ecco cos'è accaduto.

Ragazza offre colazione a un senzatetto e gli salva la vita
Ragazza offre colazione a un senzatetto e gli salva la vita

La studentessa e giovane madre Casey Fischer, originaria del New Hampshire, Stati Uniti, si stava recando all’Università e voleva acquistare qualcosa per la colazione prima di recarsi a lezione. Ma lungo la strada, ha incontrato un senzatetto al quale, senza rendersene forse davvero conto, gli ha cambiato davvero la vita.

Ecco il post che Casey ha pubblicato su Facebook.

“Oggi mi sono recata a Dunkin e, sul ciglio della via, ho visto un ragazzo senza fissa dimora che cantava e chiedeva monete. L’ho poi visto aggirarsi dentro lo stesso supermercato, mentre contava gli spiccioli per comprarsi qualcosa. Allora, rischiando di essere invadente, gli ho rivolto qualche domanda, sebbene lui avesse poca voglia di parlare. Ma dal momento in cui aveva raggiunto appena 1 dollaro con quello che si trovava in mano, mi sono permessa di comprargli un caffè e un bagel.

Infine, gli ho chiesto se gli andava di sedersi con me. Ha accettato. Allora mi ha raccontato che, di solito, le persone sono piuttosto crudeli con lui. Semplicemente perché è un senzatetto. Le droghe, inoltre, lo hanno trasformato. Poi mi ha detto di aver perso sua madre a causa di un tumore e di non aver mai conosciuto suo padre. Ha aggiunto che gli piacerebbe realizzare qualcosa nella vita, così da rendere fiera sua mamma, sebbene non ci sia più”.

“Quest’uomo si chiama Chris – continua Casey – ed è una delle persone più oneste e sincere che io abbia mai incontrato. Poi, ad un tratto, mi sono accorta che era tardi e che dovevo recarmi a lezione. Chris, però, mi ha chiesto di aspettare, perchè aveva qualcosa da lasciarmi. Ha preso un pezzo di carta, sul quale ha scritto qualcosa, e me lo ha consegnato, scusandosi per la sua pessima grafia.

Poi mi ha sorriso e se ne è andato. Quando ho aperto il suo biglietto, vi ho trovato scritto: ‘Oggi volevo uccidermi. Ma grazie a te non lo farò. Grazie. Sei una bella persona’”.

La situazione dei senzatetto nel mondo

Secondo la commissione delle Nazioni Unite sui Diritti Umani, le persone senzatetto, nel mondo, sarebbero stimate in circa 100 milioni. Una statistica sorprendente, se confrontata con lo stile di vita diffuso nelle zone benestanti.

Ecco le 10 città con il più alto tasso di persone senza dimora.

  1. San Paolo del Brasile: circa 10.000 sono le persone senza casa. La maggior parte sta in vecchi edifici e alberghi abbandonati nel centro.
  2. Budapest: anche qui, i senzatetto sono 10.000. Recentemente il Governo Ungherese ha approvato una legge che proibisce di vivere per strada, soprattutto nelle zone del patrimonio mondiale dell’UNESCO.
  3. Buenos Aires: sono considerati i fantasmi delle strade. Sono circa 15.000 le persone senza fissa dimora. Al momento, i rifugi pubblici della città offrono 1.700 posti letto.
  4. Mumbai: nonostante i programmi del governo per ridurre il tasso di povertà, nella capitale sono 25.000 le persone che dormono per strada.
  5. Jakarta: a causa delle recenti calamità naturali, la popolazione senza fissa dimora è salita a 28.364.
  6. Città del Messico: il 40% della popolazione totale del Messico vive nella povertà. Il numero di persone per le strade della capitale va dai 15.000 ai 30.000.
  7. Mosca: 5 milioni di senzatetto in Russia, di cui un milione sono bambini. E non c’è alcun programma sociale in atto.
  8. Los Angeles: La concentrazione di senzatetto è davvero enorme. Attualmente, si aggira sui 57.737.
  9. New York: sono oltre 60.000, di cui 22.000 bambini. Mancano le iniziative di carattere sociale e sono rari i programmi pe la costruzione di case per famiglie disagiate.
  10. Manila: 22,8 milioni di clochard vivono nelle baraccopoli e 1,2 milioni sono bambini. Per sopravvivere, si sono diffuse l’elemosina e lo spaccio.
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.