×

Ragazzo autistico si diploma: il commovente discorso

Francesco ha ringraziato prof e compagni per averlo capito e accettato e per averlo aiutato a diventare più autonomo e sicuro di sé.

default featured image 3 1200x900 768x576

Francesco è uno degli studenti che a luglio 2018 si sono diplomati all’Istituto Bachelet-Majorana di Santa Maria a Vico, nel casertano. Ma c’è qualcosa che lo distingue dai suoi compagno: è un ragazzo autistico. Il suo percorso scolastico è stato certamente ricco di difficoltà, ma nel discorso con cui ha concluso l’orale di maturità il ragazzo ha voluto ricordare i momenti positivi e ringraziare i professori e i compagni che lo hanno amato e compreso.

Ragazzo autistico si diploma

Alla fine del suo orale di maturità, davanti alla commissione e a tutti coloro che sono in aula ad assistere, Francesco ha voluto leggere un discorso di ringraziamento per esprimere la propria gratitudine nei confronti di una scuola che, negli anni, gli ha lasciato molto più che nozioni e voti. La madre ha immortalato il momento con il telefono e il video è immediatamente diventato virale, facendo commuovere il web.

Ma il primo a commuoversi è stato Michele Vozzella, insegnante di sostegno del ragazzo, che ascoltando le sue parole non ha potuto fare a meno di piangere.

Anche la dirigente scolastica, Pina Sgambato, della scuola ha voluto esprimere la sua soddisfazione per il percorso compiuto da Francesco. “Le lacrime del professore sono le lacrime di tutta la nostra scuola. Siamo orgogliosi di te Francesco, ci mancherai. Possa tu vivere sempre in un mondo a colori”, è il commento con cui ha accompagnato la pubblicazione del video sulla pagina Facebook dell’istituto.

La preside ha poi sottolineato la volontà espressa dalla madre di Francesco di condividere il discorso del figlio per sensibilizzare altre persone sulla condizione di un ragazzo autistico in un contesto scolastico. La testimonianza dello studente casertano fa comprendere come una serena e costruttiva convivenza sia possibile.

Il commento della preside

Il discorso di Francesco

“Sono passati sette anni e oggi termino il mio percorso scolastico. Qui ho imparato tante cose, ho conosciuto tante persone e sono molto dispiaciuto che tutto finisca. Voglio ringraziare il mio professore Michele, tutti i professori, i bidelli e tutti i compagni di classe che mi hanno capito e voluto bene per quello che sono cioè un ragazzo come loro, con gli stessi sogni per il futuro. Grazie ai miei compagni sono diventato più autonomo e sicuro di me stesso e non ho paura di affezionarmi alle persone perché mi hanno fatto capire che esistono anche persone buone e generose e sincere in questo mondo tanto cattivo e complicato per quelli come me. L’autismo non è contagioso, noi abbiamo bisogno di amore e di integrazione. Socializzare vuol dire esistere ed è quello che la scuola ha fatto per me. Rimarrete nel mio cuore per sempre.”

Professoressa accoltellata

Sembra impossibile che la stessa scuola, solo pochi mesi prima (febbraio 2018), sia divenuta tristemente famosa per l’accoltellamento di una docente da parte di un ragazzo. Il 17enne si è scagliato contro la professoressa Franca Di Blasio, 54 anni, rea di averlo offeso e di volerlo interrogare per recuperare alcune insufficienze. La donna è stata ferita al volto e ricoverata all’ospedale Maddaloni.

Giornalista pubblicista classe 1994, nata in provincia di Monza e Brianza, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Lisa Pendezza

Giornalista pubblicista classe 1994, nata in provincia di Monza e Brianza, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora