×

Ragazzo di 16 anni arrestato per aver adescato e abusato di una bimba di 6 anni al parco giochi

Un 16enne è stato arrestato per aver adescato e abusato di una bambina di 6 anni in un parco giochi. Il fatto è accaduto a Bournville.

Polizia

Un 16enne è stato arrestato per aver adescato e abusato di una bambina di 6 anni in un parco giochi. Il fatto è accaduto a Bournville.

16enne abusa di una bambina di 6 anni: adescata al parco giochi

Un ragazzo di 16 anni è stato arrestato dopo aver adescato una bambina di 6 anni al parco giochi e aver abusato sessualmente di lei. Lo ha dichiarato la polizia. La piccola era con la sua famiglia al Rowheath Park di Bournville, quando è stata “momentaneamente attirata” in una vicina area boschiva, intorno a mezzogiorno di sabato 18 settembre. La bambina ha raccontato alla mamma dell’aggressione, mentre stavano tornando a casa.

La polizia ha subito fatto un appello per cercare di trovare il sospettato e dopo qualche ora ha dichiarato che un ragazzo di 16 anni era stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale a Birmingham. Dovrà essere interrogato.

16enne abusa di una bambina di 6 anni: le parole della polizia

Un ragazzo di 16 anni è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale” è stato l’aggiornamento della polizia del West Midlands.

Oggi abbiamo chiesto il vostro aiuto dopo che una bambina ha denunciato un’aggressione sessuale a Rowheath Park, Birmingham, intorno a mezzogiorno di ieri. La bambina di sei anni era con la sua famiglia nel parco giochi quando è stata momentaneamente attirata in un’area boschiva vicina. Il ragazzo è stato arrestato prima a Birmingham, è sotto la nostra custodia per essere interrogato. La nostra indagine è in corso e continuiamo a sostenere la bambina e la sua famiglia.

Ovviamente sono stati tenuti aggiornati su questo sviluppo” ha dichiarato la polizia, che ha inviato degli agenti per parlare con i residenti della zona e i frequentatori del parco.

16enne abusa di una bambina di 6 anni: l’appello della polizia

L’ispettore Matt Stone, dell’Unità di protezione pubblica, ha lanciato un appello alle persone a non fare commenti sulle circostanze dell’incidente. “Invito comunque chiunque abbia delle informazioni, che non ci ha ancora contattato, di farlo il prima possibile” ha dichiarato.

“Ci sono stati molti commenti sui social media. Ringrazio le persone per aver condiviso il nostro appello, e coloro che sono entrati in contatto con le informazioni. Tuttavia, chiederei alle persone di non speculare sulle circostanze, è inutile per la nostra indagine e angosciante per le persone coinvolte” ha aggiunto l’ispettore.

Contents.media
Ultima ora