×

Il ragno porta via un topo morto, il video shock

E’ una scena a dir poco raccapricciante quella filmata da un uomo sul frigorifero della sua abitazione. Un enorme ragno ha letteralmente preso tra le sue fauci un topo morto, trasportandolo via e l’intera scena è stata ripresa con lo smartphone dal proprietario della casa nella quale è avvenuta l’inconsueta situazione: il video, già virale sul web con milioni di visual, conferma che anche gli aracnidi sono dotati di una forza tale da trasportare prede anche più pesanti di loro ed in questo caso il ragno filmato riesce addirittura a trasportare un topo, nettamente più pesante di lui.

Non è chiaro se il ragno abbia anche ucciso il topo con il suo veleno o se abbia trovato l’animale già senza vita, ma ciò che è certo è che riesce ad arrampicarsi sul frigorifero senza perdere la presa, percorrendo alcuni metri con il topolino ben stretto tra le zampe.

Il proprietario ha pubblicato questo orripilante ma allo stesso tempo affascinante video sul suo profilo Facebook ed inutile dire che è stato un successo. L’episodio è avvenuto in Australia.

https://www.youtube.com/watch?v=gl6Vo0NBJPw

Ama osservare, carpire ogni sfumatura, cogliere l'attimo e raccontare il tutto sulla carta stampata e sul web. Nato a Milano, dopo la laurea in Comunicazione Digitale ha intrapreso l'attività giornalistica sul campo pubblicando interviste, inchieste e approfondimenti su testate cartacee ed online. L'altra passione insieme alla scrittura? la musica. Dal 2011 collabora con Notizie.it di cui, dal 2018, è direttore responsabile.


Contatti:

Contatti:
Daniele Orlandi

Ama osservare, carpire ogni sfumatura, cogliere l'attimo e raccontare il tutto sulla carta stampata e sul web. Nato a Milano, dopo la laurea in Comunicazione Digitale ha intrapreso l'attività giornalistica sul campo pubblicando interviste, inchieste e approfondimenti su testate cartacee ed online. L'altra passione insieme alla scrittura? la musica. Dal 2011 collabora con Notizie.it di cui, dal 2018, è direttore responsabile.

Leggi anche