×

Rai Movie dedica una maratona a Mario Monicelli

default featured image 3 1200x900 768x576

E’ passato esattamente un anno da quando il regista romano Mario Monicelli si è suicidato buttandosi da una finestra dell’ospedale San Giovanni di Roma, dove era da tempo ricoverato a causa di un tumore alla prostata in fase terminale.

Perdere un tale genio è stato sicuramente un grande colpo per la cultura italiana.

Monicelli ci ha regalato incredibili commedie all’italiana che possono essere considerate un vero e proprio patrimonio del nostro Paese, e tramite le quali il regista capitolino continuerà ad essere un mito per centinaia di appassionati di cinema.

Oggi, a partire dalle 13.00, il canale tematico Rai Movie dedica a questo grande artista una maratona, proponendo alcuni dei suoi film più significativi. Ecco il programma:

13.oo: Risate di Gioia (1960), con Anna Magnani e Totò.

Tratto da due racconti di Alberto Moravia (Le risate di Gioia, Ladri in chiesa), parla di una comparsa di Cinecittà detta Tortorella (Magnani) la quale, per un equivoco, si trova a passare la notte di Capodanno con il vecchio amico Infortunio (Totò) ed il ladruncolo Lello (Ben Gazzara)

14.45: E’ Arrivato il Cavaliere (1950), uno degli otto film codiretti con Steno. Porta sul grande schermo le vicende di un cavaliere (Tino Scotto), ormai ridotto al lastrico, che cerca di salvare dallo sfratto alcuni suoi amici venditori ambulanti.

16.10: Le Rose del Deserto (2006) con Michele Placido, Giorgio Pasotti e Alessandro Haber, è l’ultimo lungometraggio di Monicelli. Ispirato al romanzo Il Deserto della Libia di Mario Tobino ed ambientato nel 1940 durante la Campagna del Nord Africa, il film parla di una sezione sanitaria dell’esercito italiano accampato in un’oasi in mezzo al deserto della Libia che, inaspettatamente, si ritrova coinvolta in prima persona nel conflitto.

18.00: Un Eroe dei Nostri Tempi (1955) in cui Alberto Sordi interpreta Alberto Menichetti, un uomo pauroso e sull’orlo della paranoia che vede pericoli in tutto: dalla vedova De Ritis (Franca Valeri), che vorrebbe sposarlo, all’amica Marcella (Giovanna Ralli) la cui sospetta gravidanza innervosisce ed agita molto il Menichetti.

19.30: I Nuovi Mostri (1977), un film collettivo che vede la collaborazione anche di Dino Risi ed Ettore Scola e per cui Monicelli ha girato due dei quattordici episodi, ovvero Autostop e First Aid.

21.00: la prima serata è riservata a quello che può essere considerato un vero e proprio film cult, L’Armata Brancaleone (1966). Il film, ambientato nel Medioevo, narra la storia del miserabile cavaliere Brancaleone da Norcia (Vittorio Gassman) che si pone come guida di un gruppo sgangherato per partire alla conquista del feudo di Aurocastro.

Alle 23.00 una pausa con un programma dal titolo Ladri di Biciclette che, sotto la conduzione della giornalista Vira Carbone, approfondirà la figura di Mario Monicelli con un repertorio raro ed inedito, senza dimenticare di ripercorrere la sua filmografia e proporre sprazzi di alcune interviste tra cui l’ultima, concessa al Quotidiano d’Abruzzo:

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=_zeOxjiP_gM&w=560&h=315]

La maratona riparte all’ 1.50 con una commedia noir dal titolo Toh, E’ Morta la Nonna! (1969) in cui una famiglia, riunitasi al capezzale dell’anziana nonna morente, arriva a sterminarsi in seguito a dispute sull’eredità

A fare da chiusa sarà, alle 3.20, Vogliamo i Colonnelli (1973). Esperimento di satira politica d’attualità, il lungometraggio con Ugo Tognazzi porta in scena il tentativo di un colpo di Stato che porterà a risvolti inaspettati.

Questa encomiabile iniziativa di Rai Movie ha dovuto per forza di cose tralasciare altri capolavori del regista capitolino (solo per citarne alcuni, La Ragazza con la Pistola, I Soliti Ignoti, Amici Miei, Il Marchese del Grillo e tanti altri) ma è evidente che proporne l’intera filmografia sarebbe stata un’impresa sicuramente inattuabile.

Non resta che concedersi tranquilla giornata casalinga in compagnia di queste pietre miliari del cinema italiano. La maratona sarà disponibile, oltre che su Rai Movie, anche sul sito web della rete: http://www.raimovie.rai.it/dl/RaiMovie/raimovie.html

Contents.media
Ultima ora