×

Rapina finita male a Marano, auto sperona scooter: morti i due banditi

La vittima di una rapina a Marano ha rincorso i due banditi che gli avevano sottratto il Rolex e ha speronato il loro scooter uccidendoli.

Pistoia, ragazzina simula una rapina in casa: voleva attirare l'attenzione dei genitori

Una rapina finita male a Marano di Napoli ha causato un bilancio di due morti: si tratta dei due banditi che, dopo aver rubato il Rolex al conducente di un’auto, sono stati inseguiti da quest’ultimo che li ha speronati facendoli cadere dallo scooter e morire sul colpo.

Rapina finita male a Marano

Il dramma si è consumato nella serata di venerdì 26 marzo in una frazione del comune di Marano. Secondo le prime ricostruzioni Ciro Chirollo (30) e Domenico Romano (39), questi i nomi dei due deceduti, avrebbero avvicinato l’autista di una Smart e, dopo averlo minacciato con una pistola, gli avrebbero rubato il Rolex. Poco dopo sarebbe nato un inseguimento tra la vittima della rapina e i due banditi, che viaggiavano su uno scooter.

Una rincorsa terminata nella via che collega Marano e Villaricca.

Qui il primo avrebbe speronato il due ruote travolgendolo contro il marciapiede all’altezza di una rotonda. I due rapinatori sono stati sbalzati dalla moto e sono finiti entrambi a terra morendo sul colpo per le troppo gravi ferite riportate. Il conducente della Smart sarebbe scappato per lo shock e le forze dell’ordine, giunte sul posto, hanno trovato sulla scena i due cadaveri, la pistola e anche il Rolex.

Hanno poi rintracciato l’automobilista identificandolo e conducendolo in caserma. Per il momento non ha ancora confessato l’accaduto e rimane pertanto un indiziato. Secondo quanto emerso l’auto che guidava apparterrebbe al familiare di un pregiudicato, dettaglio che per non sembra comunque avere alcun collegamento con la tragedia. A coordinare le indagini dei carabinieri è la Procura di Napoli Nord.

Contents.media
Ultima ora