×

Rapper tibetano MC Tenzin: le mie rime karma per energia positiva

Lhasa, 23 giu. (askanews) – Completo appariscente, cappellino e catena d’argento pesante, il rapper tibetano MC Tenzin è una star della scena hip-hop della Regione. L’artista, 36 anni, non sembrerebbe diverso dagli altri rapper occidentali, se non fosse per le cime himalayane che compaiono nei suoi video o le sue rime ispirate al karma.

“Sono nato vicino al Monte Everest. Il mio villaggio natale si chiama Tashi-zom, circa 50 chilometri dal Monte Everest.

Quando mi trovavo al campo base nel 2003 o 2004, la mia famiglia ha aperto una tenda di tè per i viaggiatori presso il campo base al Monte Everest e quello è il primo posto dove ha iniziato a piacermi la musica rap”, ha spiegato Tenzin Dhodup, suo vero nome, in un’intervista a France Presse in un bar di Lhasa.

Ha scoperto l’hip-hop ascoltando mostri americani come Eminem o 50 Cent nel suo villaggio natale:

“Quando ascoltavo la musica, in particolare la musica rap, mi sentivo a casa.

Mi sentivo bene. E poi, lentamente, volevo anche scrivere delle cose che erano dentro la mia testa, buttarle giù. Così, poi, nel 2004, sono venuto a Lhasa”.

Alcuni rapper tibetani esplorano con cautela l’orgoglio locale e l’identità buddista in rime codificate per evitare l’attenzione non gradita delle autorità cinesi. La maggior parte, tra cui MC Tenzin, assegnano alla politica un ampio spazio e sfidano lo stereotipo del “tibetano sottosviluppato”; tantissimi tuttavia, esprimono messaggi positivi e un immaginario culturale con templi, bandiere colorate con preghiere o monaci con tuniche rosse.

“Non sono il rapper tibetano numero uno, ma forse sono un rapper differente, voglio fare musica affinché le energie positive arrivino a tutti affinché le giovani generazioni, che vogliono fare musica, siano migiori di me”.

L’hip-hop cinese ha avuto un vero e proprio boom nel 2017 con il lancio del popolarissimo talent show “The rap of China”, che ha contribuito a far diventare il genere mainstream, mentre i tibetani sostengono che il flusso di parole dei canti tibetani calzi a pennello con il ritmo rap.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Contents.media
Ultima ora