×

Rasi: “La variante Omicron sfugge ai tamponi rapidi”

L'allarme del professor Guido Rasi sul grado di elusività estremo che ha il ceppo dominante del coronavirus: “La variante Omicron sfugge ai tamponi rapidi”

Guido Rasi

Guido Rasi lo ha spiegato molto chiaramente: “La variante Omicron sfugge ai tamponi rapidi”. Secondo il consulente del generale Figliuolo e direttore scientifico di Consulcesi il 50% dei risultati dei test rapidi è un falso negativo. Questo a parere di Rasi accade perché la variante covid omicron sembra non rintracciabile in maniera efficace dal tampone rapido.

“Omicron sfugge ai tamponi rapidi”

Ed è proprio per questo motivo che secondo l’esperto variante Omicron è quella che attualmente è e rimarrà predominante nei casi di covid-19. Il dato è che in questo modo e con questi presupposti i tamponi rapidi rischiano di diventare inutili. Da questo è disceso un agurio: quello che Rasi fa in ordine alla possibilità scientifica che al più presto vengano “resi disponibili nuovi test rapidi aggiornati ed attendibili anche per la variante omicron”.

Tenere la guardia sempre alta

“Tuttavia nel frattempo è necessario alzare l’asticella di guardia”. Ecco perché il professor Rasi ritiene indispensabile il ruolo degli operatori sanitari per valutare i pazienti. “La nuova variante del virus covid-19 è capace di sfuggire sempre più frequentemente ai test diagnostici più utilizzati ossia al tampone rapido ed è fondamentale che tutti gli operatori sanitari continuino a tenersi aggiornati sull’evoluzione del virus e sulle conoscenze dal punto di vista diagnostico e terapeutico su tutte le nuove varianti poiché sono in continua evoluzione”.

Contents.media
Ultima ora