×

Ravanusa, Selene Pagliarello morta tra le macerie: i soccorritori volevano trovarla viva

Da Ravanusa arrivano racconti particolarmente drammatici. I soccorritori hanno tentato con ogni mezzo di salvare Selene Pagliarello, il suo bimbo, il marito Giuseppe e quanti sono risultati dispersi.

Morta Selene Pagliarello

Da Ravanusa arrivano racconti particolarmente drammatici, attimi intensi difficili da dimenticare. Proprio come quelli vissuti dai soccorritori che hanno tentato con ogni mezzo di salvare Selene Pagliarello, al momento della tragedia prossima al parto del piccolo Samuele che non ha mai potuto vedere la luce.

Insieme a lei sono stati ritrovati altri tre corpi senza vita tra cui anche quello del marito Giuseppe Carmina, una famiglia che si è spezzata nel giro di pochi istanti e un grosso vuoto lasciato a quanti sono stati vicini negli anni a questa giovane coppia.

Morta Selene Pagliarello, ore 6.38 – Selene viene trovata senza vita

Le incessanti ore di ricerca dei soccorritori si possono riassumere in un momento ben definito: ore 6.38 del mattino, momento in cui la donna è stata ritrovata esanime.

A ritrovarla i vigili del fuoco che non hanno mai perso le speranze, almeno fino a quando non hanno estratto la donna che era stata sepolta tra le macerie. “Abbiamo sperato fino all’ultimo momento per Selene, non perché gli altri non fossero importanti ma questa ragazza è diventata un po’ la figlia di tutti e purtroppo la cosa è andata male”, sono le parole del prefetto di Agrigento Maria Rita Cocciufa riportate da Rai News.

Morta Selene Pagliarello, il comandante dei vigili del fuoco: “Il suo ritrovamento ha generato molta tristezza”

Nel frattempo il comandante dei vigili del fuoco ha raccontato nel dettaglio cosa è successo durante quei momenti difficili e dell’importanza di dover ritrovare Selene il prima possibile: “Aspettava un bambino che doveva nascere tra pochi giorni, era la persona che avremmo voluto trovare ancora viva”.

Morta Selene Pagliarello, la disperazione dei genitori

A testimoniare il grande impegno profuso dai vigili del fuoco sono soprattutto le immagini di queste ultime ore che li inquadrano mentre tentano di cercare i dispersi a mani nude nella speranza di trovarli vivi.

Il padre di Selene non ha mai smesso di sperare che sua figlia potesse in qualche modo sopravvivere tanto che durante quei tragici istanti è rimasto in auto non allontanandosi mai dal quel luogo che in poco tempo si è trasformato in un inferno sulla terra. “Voglio morire anche io”, sono state invece le parole disperate della madre riportate da Adnkronos, quando è stato confermato che per la figlia non ci sarebbe stato più null’altro da fare.

Contents.media
Ultima ora