×

Rave party abusivo a Caracalla: 200 ragazzi festeggiano senza mascherine nè distanziamento

Minorenni e alcol: ecco cos'è stato il Rave party abusivo svoltosi questo weekend a Roma. Preoccupazione per altri Rave in tutta l'Italia

Il Rave party a Caracalla

Continua su tutto il territorio nazionale il fenomeno dei Rave party abusivi. Un grande party abusivo si è tenuto nel weekend a Caracalla, in pieno centro a Roma.

Il Rave party di Roma

I giovani sono tutti minorenni e sembrano essere tutti studenti del liceo Visconti.

Nessuna norma anti Covid rispettata per il party Covid free. Per eludere ogni controllo e non dare nell’occhio la propaganda è stata fatta attraverso volantini virtuali con tanto di posizione Google maps per rintracciare il cammino degli ospiti. Il protagonista indiscusso della festa è sicuramente l’alcol. Sebbene minorenni, i partecipanti hanno voluto spegnere i propri freni inibitori attraverso le uniche bevande disponibili, tutte a buon mercato: shot di super alcolici, birra e vino.

La festa non è stata solo in quella zona, in quanto, per evitare l’intervento delle forze dell’ordine hanno deciso di spostarsi in una location più isolata.

Rave party anche a Milano

Roma non è stata l’unica città in cui si sono svolti festini abusivi. A Milano, in zona parco Forlanini, un gruppo di giovani ha dato vita ad un Rave party all’interno di un vecchio edificio. All’arrivo delle forze dell’ordine, i partecipanti al Rave si sono barricati ed è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco.

Non sono mancati gli attacchi da parte dell’assessore regionale Riccardo De Corato diretti alla ministra Lamorgese.

L’oasi del WWF in Toscana diventa la sede per un Rave party abusivo

Un altro Rave party che è avvenuto nel weekend e di cui si è a conoscenza è quello tra Livorno a Pisa, in Toscana. In questo caso la location è stata l’oasi protetta del WWF nel bosco della Cornacchiaia. La polizia ed i carabinieri hanno fermato in tempo un centinaio di persone impedendo loro l’accesso, hanno transennato la zona e individuato 50 persone circa che erano già nel pieno della festa.

Contents.media
Ultima ora