Ray-drone: il drone che combatte la siccità
Ray-drone: il drone che combatte la siccità
News

Ray-drone: il drone che combatte la siccità

Ray-drone è un innovativo drone che è in grado di creare nuvole e stimolare la pioggia. novità

Ray-drone è un innovativo drone che è in grado di creare nuvole e stimolare la pioggia. Dunque, ci riferiamo a una nuova tecnologia che consente di combattere la siccità nel mondo. La notizia giunge dal sito Bottle, secondo il quale il “Nevada Desert Institute” che è al lavoro sullo sviluppo del drone per la sollecitazione delle piogge, e che quindi, aiuterà tutte le aree del mondo in cui vi è una notevole siccità.

Quanto al suo funzionamento, possiamo affermare che il drone, attraverso particelle di ioduro d’argento, sarà in grado di stimolare le precipitazioni. Di fatti, sono già stati eseguiti diversi esperimenti, dai quali è risultato che è stato prodotto il 10% di piogge in più. Con ciò ci riferiamo, dunque, a un progetto per evitare la siccità, grazie alle particelle di ioduro d’argento. Secondo quanto appreso dal responsabile del gruppo di ricerca, ovvero Jeff Tilley, il Ray-drone avrà la capacità di sparare sulle nuvole questo composto, il quale faciliterà la formazione della pioggia.

Per quanto riguarda tale processo, questo viene chiamato “cloud seeding”, che in italiano vuol dire “inseminazione delle nuvole”.

I test che sono stati eseguiti, hanno evidenziato che per ogni 25/45 ore di volo, questo dispositivo tecnologico solleciterà circa un miliardo di litri di acqua, ovvero un po’ più del normale volume di pioggia presente in una sola precipitazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche