×

Rc Auto, scatta l’obbligo anche per chi non usa la macchina: i rischi per chi trasgredisce

L'Europa ha stabilito l'obbligo di Rc Auto anche per i veicoli inutilizzati e tenuti in luoghi privati: non sarà più possibile sospendere la polizza.

Rc Auto, obbligo anche per veicolo non utilizzato

Una direttiva approvata dal Parlamento Europeo in materia di Rc auto ha stabilito l’obbligo di pagare l’assicurazione per il veicolo anche se questo è fermo e non viene utilizzato. Anche chi tiene una vettura o un altro mezzo (come le moto) nel suo cortile, nel garage o in un terreno privato senza usarlo dovrà quindi comunque pagare la polizza.

Rc Auto, obbligo anche per veicolo non utilizzato

La disposizione modifica la direttiva 2009/103 in materia di responsabilità civile e si allinea alle sentenze della Corte di Giustizia Ue sull’argomento tra cui quella risalente al 29 aprile 2021 secondo cui devono essere assicurati tutti i veicoli conformi alle funzioni di trasporto a prescindere dal fatto che vengano o meno utilizzati e dal fatto che siano in area pubblica o privata.

Il provvedimento non consente nemmeno di sospendere una Rc auto quando non si utilizza il mezzo. Dall’obbligo di pagare l’assicurazione sono esclusi soltanto:

  • i mezzi che costituiscono un relitto, vale a dire veicoli privi di ruote, motore o parti essenziali che non ne permettono più la circolazione
  • i veicoli che sono stati regolarmente ritirati dalla circolazione.

Rc Auto, obbligo anche per veicolo non utilizzato: da quando

Le nuove regole non entreranno subito in vigore ma sarà prima necessario aspettare l’adozione formale da parte del Consiglio Europeo e la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale.

Solo dopo questi passaggi gli Stati membri avranno due anni di tempo per recepire la direttiva.

Attualmente in Italia le norme non impongono l’obbligo di copertura assicurativa in aree private e permettono di sospendere la polizza in caso di inutilizzo.

Contents.media
Ultima ora