×

Rebecca condannata a 16 mesi dopo che il fidanzato le ha ucciso il figlio: la storia dall’Oklahoma

Una storia incredibile arriva dall'Oklahoma, è qui che Rebecca è stata condannata a 16 mesi, dopo che il suo compagno le ha ucciso il figlio: ecco perchè.

bambina

È davvero incredibile la storia che arriva dall’Oklahoma e ha come protagonista una giovane madre, Rebecca Hogue, che è stata condannata a 16 mesi di carcere, dopo che il compagno le ha ucciso il figlio, secondo il giudice la donna non avrebbe protetto il bimbo di due anni.

Oklahoma, Rebecca Hogue condannata a 16 mesi dopo l’uccisione del figlio da parte del compagno

Rebecca Hogue, 29 anni, è una giovane madre, il cui compagno ha ucciso il suo bimbo di appena due anni.

Non solo questa donna ha dovuto subire un lutto devastante a livello umano, per via della perdita di suo figlio, ma dovrà anche scontare anche una pena di 16 mesi di carcere perchè secondo le leggi vigenti in Oklahoma, il giudice ha stabilito che Rebecca è colpevole di “Mancata protezione” nei confronti del piccolo.

La legge sulla “Mancata protezione” che vige in Oklahoma

La legge statale sulla “mancata protezione” che è attualmente in vigore in Oklahoma, prevede che in caso di abusi su minori, i genitori dei minori possono essere accusati degli stessi crimini dei veri abusatori.

Nel caso di Rebecca, una giuria aveva addirittura chiesto l’ergastolo per lei, ma il giudice ha momentaneamente sospeso la sua pena, condannandola a scontare ancora 13 mesi di galera, a fronte dei tre mesi già scontati all’interno della casa circondariale.

La morte del piccolo Ryder e il suicidio del compagno di Rebecca

Era il giorno di Capodanno 2020 quando Rebecca dopo essere tornata a casa, al termine del suo estenuante turno di lavoro, ha ritrovato il piccolo Ryder, suo figlio, privo di vita.

A distanza di quattro giorni, la Polizia ha poi rinvenuto il cadavere del compagno di Rebecca, Trent, nelle montagne di Wichita, è qui che l’uomo ha scelto di togliersi la vita e di lasciare un messaggio inciso su un albero con scritto: “Rebecca è innocente“.

Le indagini condotte dalla Polizia hanno effettivamente accertato che Trent, prima di togliersi la vita, ha ucciso il piccolo Ryder.

Contents.media
Ultima ora