×

Recensione di “Thor”, il colosso Marvel in vetta al box office

default featured image 3 1200x900 768x576
Thor%20 04

E Thor conquistò la terra, anzi, i cinema di quest’ultima. Con oltre 2milioni e 800 mila euro di incasso il figlio di Odino si siede sullo scranno dei più forti e scaccia il pennuto di Rio in vetta da due settimane.
Bene, bravo. E il film? La critica e il pubblico si spaccano mentre io devo ancora decidere se sono entusiasta o chiedere il rimborso del biglietto.
Thor è tanti film in uno.

Cominci e toh, guarda c’è la tizia che ha fatto Arma letale, e quello è l’attore di quel telefilm in cui Dio consegnava i giornali, uh guarda c’è quello che ha fatto Angeli e Demoni, ehi ehi ecco dove ho visto quella attrice, faceva “Kyle Xy”. Ad Hollywood nulla si crea e nulla si distrugge ma tutto si trasforma. E così ecco ambientazioni fantascientifiche un po Avatar e un po Signore degli anelli, poi si apre il Bifrost e Thor diventa Stargate.

Ma thor si autodenuncia e cita se stesso (o comunque la Marvel) mettendoci di tutto un po a partire da Mr.Stark.
Poi l’effetto confusione generato dal film dentro il film. Manco fosse una matriosca, il linguaggio aulico, le ambientazioni epiche e gli effetti 3D ultraspalmati si contrappongono a Gag da commedia americana, tavole calde e diner e perfino una tenera storia d’amore (niente sesso però, siamo dei).
70576 1304224594 thor movie image 600x400
Thor e il suo martello cadono in New Mexico dopo una abbondante mezz’ora di battaglia prequel contro uomini di ghiaccio (scusate ma perchè cade tutto in New Mexico?). Poi si susseguono lotte per il potere, personaggi come Loki che mi cambiano sponda (diventano buoni e poi cattivi badate bene), una meravigliosa Natalie Portman che in mezza giornata si innamora follemente del dio del tuono (putacaso dopo averlo visto senza maglietta), amici fedeli, lotte contro esseri non meglio identificati e non ci facciamo mancare nemmeno il finalone strappalacrime (a proposito occhio alla scena finale dopo i titoli di coda, tipico dei film Marvel).

In buona sostanza se ti piacciono le commedie americane sarai soddisfatto a metà, se ami gli action sci fi idem. Anche per gli amanti della soap opera la voce CentoVetrine del doppiatore di Thor non promette delusione e perchè no, anche della buona musica con la soundtrack dei Foo Fighters.
Insomma c’è di tutto un po e male non è. Bene ma non benissimo ma devo ancora schierarmi.

Che la verità, come Thor, stia sempre in mezzo?


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora