> > Record di bambini ricoverati, situazione seria: "Fino a due anni evitare luog...

Record di bambini ricoverati, situazione seria: "Fino a due anni evitare luoghi chiusi"

Danieli Roberto

Le pediatrie di tutta Italia sono in ginocchio a causa dei ricoveri per infezioni respiratorie: l'appello del primario di pediatria di Livorno

Pediatrie in ginocchio.

La bronchiolite non molla la presa: record di bambini ricoverati a Livorno. L’appello del primario di Pediatria Roberto Danieli: «La situazione è molto seria, fino ai due anni evitate i luoghi chiusi».

Trenta ricoveri in tre mesi

Trenta i ricoveri di bambini con bronchiolite presso l’ospedale di Livorno da metà ottobre. Si tratta di un’infezione virale acuta, che colpisce il sistema respiratorio di lattanti e bimbi con meno di 24 mesi di vita.

«Bronchioliti aggressive: trenta casi in tre mesi, cinque sono stati veramente gravi» ha aggiunto Danieli. La diffusione capillare dell’infezione in tutta Italia sta creando problemi legati ai posti letto pediatrici: l’80% è occupato da bambini con Virus Respiratorio Sinciziale (VRS).

Le difficili situazioni negli ospedali

Al Policlinico Umberto I di Roma il 100% dei ricoveri è legato a infezioni respiratorie. Nove i bambini trattati con ossigenoterapia a causa del VRS nell’Area Pediatria e Neonatologia ASL Toscana Centro.

Non più rassicurante la situazione a Milano: la Neonatologia e Pediatria dell’Ospedale San Paolo registra il 60% dei posti letto occupato da bambini con infezioni respiratorie. I presidi ospedalieri richiedono, pertanto, al governo sia un aumento di posti letto e personale sia l’introduzione di un codice ministeriale che disciplini le terapie intensive pediatriche, così da permettere un’assistenza quanto più possibile omogenea.