×

Recovery: Draghi, 'macchina sta andando avanti bene, bisogna essere vigili'

default featured image 3 1200x900 768x576

Roma, 24 nov. (Adnkronos) – Sul Recovery plan "siamo in linea" con gli obiettivi, "la macchina sta andando avanti e bene. I nostri 51 obiettivi li raggiungeremo con certezza prima di fine anno. I fondi che sono già stati distribuiti dal ministero delle Infrastrutture sono moltissimi, una gran parte o comunque buona parte del totale dei fondi del piano".

Così il premier Mario Draghi nel corso della conferenza stampa seguita al Consiglio dei ministri che ha varato le nuove misure anti-Covid.

Il governo metterà "sul sito della presidenza la distribuzione di questi fondi: quanti sono e a chi sono andati, cioè Comuni, Regioni e ministeri. Poi ci sarà la pubblicazione dei bandi da parte dei vari ministeri. Bisogna pero' essere molto vigili perché questa è un'esperienza molto nuova", rimarca il premier sottolineando come si stia "completando un sistema di monitoraggio che segue il progetto, dal primo esborso, al bando, alla spesa, all'attuazione dei lavori".

Si tratta di un sistema "attuato dal Mef, in collaborazione con Sogei e altre esperienze tecniche".

In questo modo il governo realizza "quell'interfaccia necessaria alla Commissione europea, in modo che sappiamo dire come stanno messe le cose in ogni momento. E se ci fossero ritardi – mette in chiaro – c'è tutta una serie di competenze che possono intervenire, con poteri sostitutivi previsti dalla legge in modo che la presidenza del Consiglio dei ministri possa intervenire quando qualcosa non va nella Pa".

Draghi sottolinea che quando saranno raggiunti "questi obiettivi, si firmerà un accordo con la Commissione, e sarà prima della fine di dicembre. Da quel momento passeranno due mesi, due mesi e mezzo, prima dell'esborso della seconda tranche. In questo periodo di tempo la Commissione e una serie di comitati valuterà l'Italia".

Contents.media
Ultima ora