×

**Recovery: Draghi studia timing semplificazioni e governance, dialogo serrato con Ue**

default featured image 3 1200x900 768x576

Roma, 14 mag. (Adnkronos) – Arriverà in Consiglio dei ministri tra giovedì e venerdì il decreto 'imprese, lavoro, professioni', con risorse e sostegni per le imprese alle prese con la stretta anti-Covid, rinvio delle cartelle esattoriali e tutta una serie di misure per un maxi decreto dal valore di 40 miliardi di euro.

La settimana successiva -stando al timing di Palazzo Chigi- dovrebbe arrivare il decreto semplificazioni nonché, l'obiettivo, il provvedimento che disegna la governance per il Recovery plan. Entrambi i dl avranno alle spalle un'interlocuzione serrata e continua con Bruxelles.

Sul fronte dell'eventuale allentamento delle misure anti-Covid, la cabina di regia si terrà lunedì, ed è anche alla luce delle decisioni assunte dal premier Mario Draghi e i capi delegazione delle forze di maggioranza che verranno calibrati gli aiuti destinati alle imprese nell'atteso dl sostegni bis.

Intanto fonti di governo non escludono che un Cdm per dare il via libera a nuove aperture possa tenersi già martedì, all'indomani della cabina di regia. Anche se, su questo, grava l'incognita della missione a Parigi di Draghi per la Conferenza sulla crescita dell'Africa.

Contents.media
Ultima ora