×

Reddito di cittadinanza, Renzi lancia la raccolta firme per abolirlo: al via il 15 giugno

Dal 15 giugno inizierà la raccolta firme per abolire il reddito di cittadinanza lanciata da Italia Viva: lo ha affermato Matteo Renzi.

Matteo Renzi

Il leader di Italia Viva Matteo Renzi ha annunciato che dal 15 partirà la raccolta firme per abolire il reddito di cittadinanza. Dopo aver iniziato una vera e propria crociata contro la misura approvata dal governo Conte I, il partito passa ora fatti e prova a giocare la carta del referendum.

Renzi lancia raccolta firme contro il reddito di cittadinanza

Questo il post con cui l’ex premier ha annunciato l’avvio della campagna: “Vogliamo abolire il reddito di cittadinanza e come previsto dalla legge dal 15 giugno partirà la raccolta ufficiale di firme. Ma vogliamo soprattutto cambiare il mondo del lavoro per i più giovani“. A confermare la notizia è stato poi il presidente del partito Ettore Rosato confermando che da tale data inizierà la raccolta di firme per l’abolizione del reddito di cittadinanza.

Strumento sbagliato, va riscritto tutto. Siamo al paradosso che spendiamo un sacco di soldi ma ci sono poveri senza aiuto, disoccupati senza proposte di lavoro, aziende senza lavoratori, più lavoro nero. Ci vogliono più soldi per la lotta alla povertà, risorse direttamente alle aziende che assumono, più soldi in busta paga a chi lavora“, ha aggiunto.

Chi potrebbe aderire

Non è escluso che alla raccolta firme possa unirsi anche la destra.

Matteo Salvini è infatti tornato ad attaccare lo strumento approvato durante il suo governo chiedendo a Draghi quantomeno di cambiarlo. Anche Forza Italia non ha mai risparmiato critiche allo strumento e Fratelli d’Italia ne chiede continuamente l’abolizione.

Contents.media
Ultima ora