Reddito di inclusione: come chiedere il contributo
Reddito di inclusione: come chiedere il contributo
Economia

Reddito di inclusione: come chiedere il contributo

reddito di inclusione
reddito di inclusione

Ecco tutti i requisiti e come fare domanda per richiedere il reddito di inclusione

Per REI (Reddito di Inclusione) si intende una misura di contrasto alla povertà dal carattere universale. Il REI dipende ed è valutato sulla base della condizione economica dell’individuo interessato. I cittadini possono richiederlo presso il Comune di residenza o in altre sedi eventualmente comunicate dai Comuni.

Reddito di inclusione quando fare domanda

Le domande di accesso al REI sono state rese disponibili a partire dal 1° dicembre del 2017. Importante sottolineare che il REI si articola in due differenti sezioni. Esiste un beneficio di tipo economico, la cui erogazione è mensile e avviene attraverso una carta di pagamento elettronica (carta REI). In secondo luogo, esso si compone di un progetto personalizzato di attivazione e inclusione sociale, nonchè lavorativa. Quest’ultimo è preposto al superamento della condizione di povertà ed è programmato sotto la supervisione dei servizi sociali del Comune.

In particolare, dal 1° gennaio 2018 il SIA (Sostegno per l’inclusione attiva) è stato sostituito dal REI, così come l’ASDI (Assegno di disoccupazione). Ma andiamo a vedere nel dettaglio quali modalità adottare per la presentazione della domanda e quali sono le altre caratteristiche principali del REI.

Importante sottolineare che per beneficiare della fruizione del REI è necessario disporre di un’attestazione ISEE in corso di validità.

Dal momento che l’ISEE ordinario presenta una scadenza annuale (definita per il mese di gennaio), chi ha presentato la domanda per il REI a dicembre 2017 dovrà rinnovare l’ISEE entro marzo 2018. Al contrario, coloro che rivolgono la domanda per il REI a partire dal 1° gennaio 2018 devono tuttora possedere l’attestazione ISEE.

Reddito di inclusione requisiti 2018

Il REI si rivolge e viene erogato alle famiglie che presentano i seguenti requisiti. Relativamente ai requisiti di residenza e di soggiorno, il richiedente deve essere congiuntamnte

  • Cittadino appartenente all’Unione Europea o suo familiare. Egli deve risultare titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente. In questo caso, è indispensabile possieda il permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo.
  • Residente in Italia da almeno due anni dalla presentazione della domanda: La residenza deve aver carattere continuativo.

Relativamente ai requisiti di natura familiare, il nucleo familiare deve presentare almeno una delle seguenti condizioni qualora

  • Sia presente un minorenne;
  • vi sia una persona con disabilità o comunque un suo genitore o tutore
  • vi sia una persona di età pari o superiore ai 55 che risulti disoccupata
  • Sia presente una donna in stato di gravidanza accertata da documentazione medica rilasciata da una struttura pubblica

Il beneficio economico può variare sulla base del numero di componenti del nucleo familiare.

In particolare, è strettamente collegato alle risorse economiche di cui il nucleo stesso risulta già essere in possesso.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Emozione 3 Meraviglie D'Italia
89.9 €
Compra ora
Apple iPhone X Ten 10 64GB Space Grey - Grigio siderale
895 €
Compra ora
Myprotein Active Women Vegan Blend™ - 1kg - Sacchetto - Mela Caramellata
19.77 €
Compra ora
Ariete 176 Estrattore di succo 400W Rosso, Bianco
99.9 €
Compra ora