×

Regioni a rischio zona gialla da lunedì 27 settembre: attesa per il monitoraggio

Quali sono le regioni che, secondo i dati Agenas relativi all'occupazione degli ospedali, sono a rischio di passare in zona gialla dal 27 settembre?

Regioni a rischio zona gialla

Da diverse settimane la Sicilia è l’unica zona gialla presente in Italia mentre tutte le altre regioni vantano ancora della fascia meno restrittiva: da lunedì 27 settembre 2021 le cose potrebbero però cambiare, con alcuni territori a rischio di passare in giallo.

Al momento le regioni a rischio sono Calabria, Umbria e Sardegna. In bilico anche la Toscana e le Marche

Regioni a rischio zona gialla

L’attesa è per il monitoraggio Agenas di martedì 21 settembre, quello che fino alla scorsa settimana gli esperti avevano tenuto in considerazione per eventuali passaggi di zona. Venerdì 17 settembre però l’ISS e il Ministero della Salute hanno deciso di considerare l’andamento dei giorni successivi, cosa che ha permesso alla Calabria di rimanere bianca.

La regione era infatti l’unica a rischiare il giallo, dato che il martedì precedente i dati avevano evidenziato un superamento della soglia di occupazione dei ricoveri e delle terapie intensive.

Essendo però le percentuali diminuite successivamente, i tecnici hanno optato per non farla passare in zona gialla.

Regioni a rischio zona gialla: quali sono

Osservando i dati attuali, emerge che le rianimazioni della Calabria sono occupate al 9%, mentre l’area medica al 18%: per capire se potrà restare ancora bianca occorrerà dunque attendere i nuovi numeri Agenas.

Quanto alle altre regioni, le Marche sono al limite in terapia intensiva (10%) ma abbondantemente sotto la soglia in area medica (6%). Toscana e Sardegna sono tornate al di sotto del limite in rianimazione al 9%.

Contents.media
Ultima ora