> > Renzi: "Italia Viva vale il 13%, chi vive di sondaggi non vale niente"

Renzi: "Italia Viva vale il 13%, chi vive di sondaggi non vale niente"

Renzi Italia Viva sondaggi

Renzi esalta il risultato di Italia Viva a Roma e denigra i sondaggi che solitamente mettono il suo partito al 2%.

A seguito dei risultati delle elezioni suppletive di Roma centro – vinte dalla candidata del Pd Cecilia D’Elia – il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, ha rimarcato sui social l’ottimo risultato ottenuto dal suo candidato, Valerio Casini, il 13%, ricordando come i sondaggi spesso commettano l’errore di sottovalutare la forza del partito dell’ex sindaco di Firenze. 

Renzi: Italia Viva è al 13%, no ai sondaggi”

“Ci prendevano in giro sul 2% – ha scritto Renzi – Poi mettiamo il simbolo di Italia Viva a Roma1 e prendiamo il 13%. Italia Viva vale il 13%, chi vive di sondaggi non vale niente”. In seguito lo stesso Renzi sottolinea come per il suo partito l’ipotesi di Berlusconi al Quirinale non sia percorribile.

Renzi esalta Italia Viva e scredita i sondaggi

Un successo dunque per Renzi, anche se non si può non notare che si tratti di un’elezione troppo poco indicativa dove il vincitore assoluto è stato l’astenzionismo.

Per eleggere il deputato che alla Camera andrà a sostituire Roberto Gualtieri si è infatti espresso solo l’11,33% degli aventi diritto. In molti ricordano poi a Renzi come il suo candidato sia arrivato comunque ultimo in una corsa principalemente a tre con la candidata del Pd, Cecilia D’Elia (59,43%), e del centrodestra, Simonetta Matone (22,42%). 

Renzi difende Italia Viva dai sondaggi

A far da eco alle parole di Renzi sono arrrivate quelle simili di alcuni suoi colleghi di partito. Tra questi c’è Ivan Scalfarotto che, oltre a complimentarsi con il candidato Casini, parla di “un grande risultato per Iv”. E ancora, il renziano di ferro Luciano Nobili che, a margine di un video nel quale Giuseppe Conte dice che il partito di Renzi sia al massimo al 2%, scrive: “Italia Viva al 13%.

Dedicato a te”.